Italia in mostra a Nairobi tra enogastronomia e foto

Italia in mostra a Nairobi tra enogastronomia e foto
“Le specialità italiane e tutto il loro contorno di bellezza e di storia del nostro paese sono in mostra fino a fine mese all’interno dell’Artcaffè Merket di Rhapta Square a Nairobi. L’iniziativa, denominata “Italian Month”, che è stata inaugurata lo scorso 6 maggio alla presenza della Vice Ambasciatrice d’Italia in Kenya Lorenza Gambacorta, mira a far scoprire ai keniani i sapori e l’atmosfera della cultura e della cucina italiana”. A rilanciare la notizia è Freddie del Curatolo su “MalindiKenya.net”, portale che dirige a Nairobi.

“La nostra Ambasciata ha partecipato attivamente all’organizzazione dell’evento che proseguirà fino al 31 maggio, così come l’Istituto Italiano di Cultura con il quale è stata allestita la mostra fotografica “Italian Beauty”, dodici scatti dell’artista italiano Leonardo Mangia.
Le immagini, che raccontano alcuni dei paesaggi urbani più iconici ed affascinanti della nostra penisola, raccolgono scatti di Roma, Venezia, Matera, Torino, Udine, Trieste e delle Cinque Terre.
L’area del supermercato e l’enoteca-cantina sono stati trasformati in un paese delle meraviglie pieno di scene, prodotti ed evocazioni dell’Italia.

Gli acquirenti in questo modo saranno in grado di scoprire, assaggiare e portare a casa autentici e tradizionali articoli italiani, dalla pasta e prosecco al gelato e pizza, formaggio e vino e altro ancora.

Ogni settimana di maggio le attività legate all’enogastronomia di casa nostra presenteranno diverse esperienze di degustazione ed eventi per dare vita alla diversa natura della cucina italiana, tra cui il cibo di strada italiano, la pizza e la birra, l’arte dell’aperitivo e molti altri.

“Il cibo italiano ha la capacità di unire le persone – ha affermato il CEO del Gruppo Artcaffè Sagi Vaknin – Curando le migliori esperienze e fornendo i prodotti più autentici, i residenti di Nairobi saranno in grado di ricreare lo spirito della dolce vita a casa, in vero stile Artcaffé”.

I clienti sono “guidati” nel viaggio da una apecar con una scritta inequivocabile: “La vita è bella”

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.