La Norvegia nei documenti: un viaggio all’interno della biblioteca apostolica vaticana

La Norvegia nei documenti: un viaggio all’interno della biblioteca apostolica vaticana
 Lunedì prossimo, 2 maggio, alle ore 18.30, Daniela Di Pinto, archivista presso la Biblioteca Apostolica Vaticana – Dipartimento Manoscritti, Sezione Archivi, terrà per il Comitato della Dante Alighieri di Oslo presieduto da Sergio Scapin una conferenza sul tema “La Norvegia nei documenti: un viaggio all’interno della Biblioteca Apostolica Vaticana”.

La conferenza, che sarà tenuta nella sala polifunzionale dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo, intende presentare una serie di documenti conservati in una delle più antiche e prestigiose istituzioni culturali mondiali: la Biblioteca Apostolica Vaticana. La Biblioteca Apostolica Vaticana custodisce un ricchissimo patrimonio composto da circa 180.000 volumi manoscritti e d’archivio, 1.600.000 libri stampati, circa 9.000 incunaboli, 300.000 tra monete e medaglie, oltre 150.000 stampe, migliaia di disegni e matrici, e oltre 200.000 fotografie.
All’interno di questo ricchissimo e inestimabile patrimonio si conservano alcuni manoscritti legati alla Norvegia che verranno presentati in formato digitale, insieme con l’antico diario del naufragio all’isola di Røst (arcipelago delle isole Lofoten) di Piero Querini, la copia più vicina al suo autore, manoscritto risalente al 1431.

Un affascinante viaggio tra i documenti originali dei secoli passati.

Specialista in Beni archivistici e librari presso l’Università la Sapienza di Roma e specializzata in biblioteconomia presso la Scuola Vaticana, Daniela Di Pinto è archivista presso la Sezione Archivi nel Dipartimento Manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana. Già direttrice delle biblioteche e archivi diocesani dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie.

Dal 2011 è direttore responsabile dell’Archivio storico e corrente dell’Associazione Luisa Piccarreta. Studiosa di confraternite, è membro del Comitato Scientifico della rivista internazionale Confraternitas, Society for Confraternitas Studies, in Canada.

Si occupa di studi in ambito archivistico e ha all’attivo numerose pubblicazioni nell’ambito della storia moderna per la documentazione conservata negli archivi ecclesiastici e privati. (aise)

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.