Eletti i nuovi vicepresidenti e questori del Parlamento Ue

Eletti i nuovi vicepresidenti e questori del Parlamento Ue

Dopo aver eletto alla presidenza Roberta Metsola, gli europarlamentari hanno scelto il nuovo Ufficio di presidenza del Parlamento Ue, con l’elezione dei 14 vicepresidenti 5 questori, eletti rispettivamente martedì e mercoledì.
Tra i 14 vicepresidenti anche l’italiana Pina Picierno, che con 527 preferenze è risultata la seconda più votata al primo turno.

L’elenco dei Vicepresidenti
Eletti al primo turno Othmar KARAS (PPE, AT) con 536 voti; Pina PICIERNO (S&D, IT) con 527 voti; Pedro SILVA PEREIRA (S&D, PT) con 517 voti; Ewa KOPACZ (PPE, PL) con 467 voti; Eva KAILI (S&D, EL) con 454 voti; Evelyn REGNER (S&D, AT) con 434 voti; Rainer WIELAND (PPE, DE) con 432 voti; Katarina BARLEY (S&D, DE) con 426 voti; Dita CHARANZOVÁ (Renew, CZ) con 406 voti.

Eletti al secondo turno Michal ŠIMEČKA (Renew, SK) con 494 voti; Nicola BEER (Renew, DE) con 410 voti; e Roberts ZĪLE (ECR, LV) con 403 voti.
Al terzo turno sono stati eletti Dimitrios PAPADIMOULIS (La Sinistra, EL) con 492 voti e Heidi HAUTALA (Verdi/ALE, FI) con 384 voti.

Questori
I 5 nuovi questori sono Anne SANDER (PPE, FR) con 622 voti; Cristophe HANSEN (PPE, LU) con 576 voti; Monika BEŇOVÁ (S&D, SK) con 487 voti; e Fabienne KELLER (Renew, FR) con 479 voti, tutti eletti al primo turno, cui si aggiunge Marcel KOLAJA (Verdi/ALE, CZ) con 344 voti eletto al secondo.
I 14 vicepresidenti e i 5 questori, insieme al Presidente, formano l’Ufficio di presidenza del Parlamento. L’Ufficio di presidenza stabilisce le regole per il buon funzionamento del Parlamento. Tra i suoi compiti, redige il progetto preliminare di bilancio del Parlamento e decide su questioni amministrative, di personale e organizzative.

Oltre al loro ruolo nell’Ufficio di presidenza, i vicepresidenti possono anche sostituire il Presidente in Plenaria e, ove necessario, rappresentare il Parlamento in cerimonie o atti specifici.
Nell’eleggere i membri dell’Ufficio di presidenza, i gruppi politici mirano a garantire che i vicepresidenti e i questori riflettano genericamente la forza numerica dei gruppi e tengano conto dei risultati di voto dell’elezione del Presidente.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.