Conferenza sul futuro dell’Europa: le raccomandazioni su cambiamenti climatici, ambiente e salute

Conferenza sul futuro dell’Europa: le raccomandazioni su cambiamenti climatici, ambiente e salute

 Dal 7 al 9 gennaio il panel europeo di cittadini sui cambiamenti climatici, l’ambiente e la salute si è riunito per la terza e ultima sessione. I lavori del panel si sono svolti al Collegio d’Europa di Natolin (Varsavia, Polonia) e le sessioni plenarie di venerdì e domenica si sono tenute al Palazzo della cultura e della scienza di Varsavia.

Circa 200 cittadini di tutti gli Stati membri, di ogni età e provenienza, riportano oggi da Bruxelles, hanno adottato 51 raccomandazioni sulle sfide climatiche, ambientali e sanitarie dell’Europa. Le raccomandazioni dei cittadini, derivanti dalle due precedenti tornate a Strasburgo (1-3 ottobre) e online (19-21 novembre), si sono concentrate su tre temi in particolare: proteggere l’ambiente e la salute, riorientare l’economia e i consumi verso una società sostenibile e fornire cure a tutti.

Le raccomandazioni dei panel di cittadini saranno presentate e discusse in occasione della sessione plenaria, durante la quale continueranno a essere elaborate le proposte finali della Conferenza. 80 rappresentanti dei panel (20 per ciascun panel europeo di cittadini, di cui almeno un terzo ha un’età compresa tra i 16 e i 25 anni) sono membri della plenaria della Conferenza, dove presenteranno le conclusioni delle discussioni dei rispettivi panel e le discuteranno con i membri del Parlamento europeo, rappresentanti dei governi e dei parlamenti nazionali, Commissari europei e altri membri della plenaria provenienti dagli organi dell’UE, autorità regionali e locali, e rappresentanti delle parti sociali e della società civile.
La prossima plenaria della Conferenza si terrà il 21 e 22 gennaio a Strasburgo. I cittadini di tutta l’UE possono inoltre continuare a partecipare alla Conferenza esprimendosi sulla piattaforma digitale multilingue.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.