Libri italiani all’estero: il nuovo bando “Traduzioni 2020

Libri italiani all’estero: il nuovo bando “Traduzioni 2020

Il Centro per il libro e la lettura ha pubblicato il nuovo bando “Traduzioni 2020. Per la traduzione e diffusione del libro italiano e della lettura all’estero degli autori italiani”, che scadrà il 29 ottobre 2021.


Il bando è rivolto agli editori italiani che abbiano interesse a promuovere la traduzione e diffusione dei libri e della lettura all’estero degli autori italiani, anche per il tramite o in collaborazione con le scuole italiane e la rete degli Istituti Italiani di Cultura e le loro biblioteche.
Il Bando intende promuovere un programma di sostegno all’editoria consistente nella traduzione di opere di narrativa, saggistica, poesia e letteratura per ragazzi, scritte da autori italiani, per valorizzare la nostra cultura a livello internazionale.
Sono ammesse tutte le tipologie di opere, ad esclusione dell’editoria scolastica, che siano state già pubblicate in lingua italiana al momento dell’uscita del Bando.


Le traduzioni saranno ammesse verso tutte le lingue straniere con priorità per le opere in traduzione verso l’inglese, il francese e il tedesco.
Con una dotazione di 650.000 euro il Bando prevede contributi che vanno da un minimo di 500 a un massimo di 5000 euro per singola opera.
Il Bando “Traduzioni 2020” è predisposto ai sensi del Decreto Interministeriale 8 gennaio 2021, n. 21 “Modalità di gestione del Fondo per l’attuazione del Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura e disposizioni relative all’anno 2020”, di cui alla Legge 13 febbraio 2020, n. 15 “Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura”.
Le proposte progettuali dovranno essere inviate, in formato file PDF con firma digitale entro e non oltre le ore 18:00 del giorno 29 ottobre 2021 all’indirizzo pec ediser-pec@pec.ediser.it.
La domanda deve essere presentata dall’editore o agente italiano (soggetto proponente) per conto dell’editore straniero (soggetto beneficiario) a cui cede i diritti di traduzione dell’opera nel periodo dall’1 gennaio al 29 ottobre 2021. Il contributo sarà erogato al beneficiario tramite il soggetto proponente che potrà essere una casa editrice, un gruppo editoriale, un’agenzia letteraria/agente letterario.


Il Bando è pubblicato sui siti istituzionali del Cepell, della Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore, del MiC e del MAECI. (aise)

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *