Mauro Moriconi nuovo direttore del museo “Soffici e del ‘900 italiano’

Mauro Moriconi nuovo direttore del museo “Soffici e del ‘900 italiano’

Poggio a Caiano, Toscana. Il suo incarico è partito il 1 gennaio e durerà per tutto il mandato del sindaco Riccardo Palandri. Il bando per l’incarico del nuovo direttore era stato pubblicato a dicembre e la scelta è ricaduta sull’Artista Mauro Moriconi.
Lucchese di origine ma poggese di adozione, Mauro Moriconi vanta un curriculum di lustro.
Dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Firenze si trasferisce per due anni a Lisbona, dove continua gli studi accademici e organizza la sua prima mostra personale. Tornato nel 2004 a Firenze, conduce uno studio approfondito sull’opera dell’artista Mimmo Rotella, conosciuto nel suo studio di Milano e dal quale impara la tecnica del décollage, confluita in seguito nel suo lavoro relativo alla tesi di laurea.
Pittore, incisore e artista a trecentossesanta gradi, Moriconi ha esposto le sue opere in Italia e all’estero (da ricordare le mostre alla galleria ‘Catm Ny’ di New York e la ‘Soho Gallery’ di Beverly Hills negli USA).
Attualmente la sua tecnica si è specializzata nei “Tondi” e l’artista è da poco reduce di una mostra a Prato.
Moriconi è anche insegnante di educazione artistica.
Contento del nuovo incarico, il neo direttore dice che la prima cosa che farà per il museo Soffici è coinvolgere le scuole. “Quelle di Poggio in primis – spiega – ma anche quelle di Prato di ogni ordine e grado. Il museo ha delle opere di tutto rispetto ed è giusto che i ragazzi si avvicinino al modo dell’arte. Da insegnante quale sono so bene che è importante far conoscere ai ragazzi le bellezze culturali che ci circondano, come appunto il museo di Poggio.
Queste saranno le prime cose in calendario, poi organizzerò mostre e iniziative. La parola d’ordine è valorizzazione”.

Dott.ssa Melinda Miceli Critico d’arte

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.