Trionfo di Milei che con il 56% diventa presidente dell’Argentina

Trionfo di Milei che con il 56% diventa presidente dell’Argentina

Antonio Simondi

In Argentina è il trionfo di Milei, che con il 56% dei voti batte alle elezioni presidenziali in Argentina, il rivale candidato di area “peronista” e già ministro all’economia del precedente governo, l’economista Massa.

Dunque Javier Milei si appresta a diventare il nuovo Presidente dell’ Argentina e la sua vittoria,

soprannominato dai mass media come il “Trump argentino”, rappresenta e rappresenterà per l’Argentina una svolta e l’inizio di una nuova fase, per un paese che sta vivendo una condizione di crisi, dove l’inflazione e i prezzi sono alle stelle, con l’ aumento della povertà. Divisiva è anche la figura stessa di Milei e le sue idee per quanto riguarda la politica e l’ economia. Milei dichiara di voler distruggere la Banca d’ Argentina, adottare il dollaro come moneta, legalizzare la droga, la vendita di armi e il traffico di organi, idee che hanno destato scalpore, con posizioni che sono avvolte molto in contrasto tra loro.

Per Milei, molto seguito tra i giovani, gli aspetta un duro lavoro per guidare la nazione in un contesto e in una condizione di vita migliore, il lavoro non sarà semplice e secondo gli esperti economici, per frenare la galoppante inflazione, serviranno drastiche misure, un compito che Milei e il governo argentino dovranno riuscire a fare per riportare serenità e un welfare state ovvero uno stato di benessere nello splendido paese che l’ Argentina rappresenta.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.