Sophia Loren: i miei amori in un ristorante

Sophia Loren: i miei amori in un ristorante

MILANO – “Questo ristorante racchiude in sé alcune delle cose che amo di più: la cucina italiana e partenopea, i momenti di condivisione attorno a un tavolo con la mia famiglia e i miei amici e poi diversi dei miei personaggi sono in qualche modo legati al cibo”. Con queste parole l’attrice icona del cinema italiano, Sophia Loren ha inaugurato il ristorante che a Milano porta il suo nome nella centralissima via Cantù.

Quella milanese è la seconda location dopo quello aperto a Firenze nel 2021 e fa parte del più ampio progetto di ristorazione “Sophia Loren restaurant-original Italian food” che vedrà la prossima tappa a Bari il 18 novembre, per poi espandersi all’estero. La catena di ristorazione nasce dalla partnership tra la società Dream food, presieduta da Luciano Cimmino, imprenditore alla guida di Pianoforte holding a cui fanno capo Yamamay e Carpisa e l’attrice napoletana.

A Milano è ampio lo spazio scelto a due passi dal Duomo per il ristorante Sophia Loren, 400 metri quadri di locale dove tra le foto dell’attrice, l’arredo di design e il menù partenopeo, si propone la pizza napoletana, firmata dal pluripremiato, Francesco Martucci. Oltre a un servizio di ristorazione, pizzeria, caffetteria, pasticceria e cocktail&wine bar c’è l’esclusiva: l’Ostricaro Fisico, che offre una selezione di ostriche pregiate e crudi di pesce. “Le ore che ho trascorso in cucina – scrive la Loren sul sito del ristorante – ad impastare, friggere, infornare e rosolare, sono state tra le più felici della mia esistenza” spiegando così la scelta di aderire al progetto dei ristoranti in suo onore. 9col.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.