Bettona etrusca

Bettona etrusca
Un borgo le cui origini ricordano i misteri degli antichi etruschi. Si tratta di Bettona, paese della provincia di Perugia su un colle dei Monti Martani, dal quale si gode di uno splendido panorama sulla Valle Umbra. Circondata da una cinta muraria che incorpora porzioni di mura etrusche, l’antica Vetumna vanta una storia che dagli etruschi passa per romani, bizantini e longobardi, sempre intenti a mantenere il controllo del percorso che collega Perugia e Assisi.
All’interno delle fortificazioni difensive, le strade medievali del centro storico contengono numerosi edifici che vale la pena ammirare: dalla porta di Santa Caterina ad aprire il borgo alla chiesa di San Crispolto, fatta costruire dai monaci benedettini agli inizi del XIII secolo per conservare il corpo del primo vescovo e martire dell’Umbria, oltre che patrono di Bettona, passando per l’oratorio di Sant’Andrea e la collegiata di Santa Maria Maggiore, edificata agli albori del cristianesimo, ingrandita e riconsacrata nel 1225 e restaurata in stile neoclassico nell’Ottocento. Da vedere anche palazzo Baglioni, la Chiesa di Santa Maria Maggiore (XIII secolo), l’Oratorio di Sant’Andrea (dove sono visibili splendidi affreschi della scuola di Giotto datati 1394) e il Convento di Sant’Antonio di Padova.
Imperdibile poi il Museo della Città nel Palazzo del Podestà e nel Palazzo Biancalana: il primo fu edificato nel 1371 nell’ambito della ricostruzione della città ordinata dal cardinale Albornoz e ospita la Pinacoteca comunale, il secondo era una dimora nobiliare ottocentesca dallo stile neoclassico.
La collezione include due distinte sezioni: una raccolta archeologica e una pittorica. Nella raccolta archeologica vale la pena ricordare una lapide con iscrizioni etrusche, frammenti di sarcofagi romani e due cippi fallici con iscrizione etrusca. Il tutto in un contesto dove le radici culturali locali sono ancora forti: dalla Sagra dell’Oca nell’ultima settimana di luglio, dedicata all’oca arrosto, ai prodotti tipici del territorio umbro. Proprio la cucina locale merita di essere scoperta al termine della visita di Bettona, in primis la “Torta al Testo”, che prende il nome da una padella di pietra refrattaria detta “testo”.
Si tratta di una sorta di focaccia farcita con affettati e formaggi locali. Un’altra occasione imperdibile per scoprire le radici culturali locali è quella di partecipare a “Passeggiate & buon gusto. Borghi, ulivi e fattorie”, passeggiate a piedi o in bicicletta alla scoperta della Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, che si svolgeranno per tutti i weekend primaverili. I gruppi in visita sono accompagnati da guide ambientalistiche ed escursionistiche, delle associazioni “L’Olivo e la Ginestra”, “I Tuoi cammini” e FIAB Perugia Pedala – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, che li porteranno alla scoperta dei borghi umbri dalla vocazione olivicola, nelle aziende agricole e frantoi associati alla Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, luoghi in cui poter fare degustazioni di olio in abbinamento agli altri prodotti di eccellenza locali, come nel caso del Frantoio Decimi, da sempre considerato uno dei migliori frantoi italiani. Un’occasione da non perdere per esplorare la rigogliosa vegetazione di Bettona, tra uliveti, vigneti e boschi.

COME ARRIVARE: L’aeroporto di riferimento è quello di Perugia (9 km), mentre le stazioni ferroviarie sono quelle di Assisi e Perugia Ponte S. Giovanni (entrambe a circa 10 km). In automobile da nord: autostrada del sole A1, uscita Valdichiana, direzione Perugia, immettersi sulla E45 direzione Orte; in automobile da sud: autostrada del sole A1, uscita Orte per Perugia/Cesena.

ALTRI LUOGHI DA VISITARE: La posizione di Bettona è perfetta per visitare il centro storico di Foligno. Da vedere anche il Castello di Rosciano.

http://www.comune.bettona.pg.it/hh/index.php

9Colonne

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.