Le 10 curiosità sul Bingo che non conosci

Le 10 curiosità sul Bingo che non conosci

Il bingo è un gioco ancora attuale, le stime lo dipingono infatti come popolare soprattutto tra i giovani. Tanto è famoso, che la parola bingo è entrata nel nostro vocabolario quotidiano in alcune espressioni tipiche della lingua italiana; ‘’fare bingo’’ è un modo di dire che significa ‘’ avere avuto successo, aver centrato un obiettivo’’. Oltre alla lingua, ci sono aspetti del bingo poco ovvi o sconosciuti, sei pronto a scoprire 10 curiosità sul Bingo che non ti saresti mai aspettato? Resta con noi per saperne di più! Iniziamo con la classifica:

  1. è un gioco diffuso tra i giovani, come accennato nelle prime righe, il bingo in realtà sembra smarcarsi dall’immagine stereotipata che abbiamo di esso, di un gioco spesso praticato da anziani nei bar, nei circoli ricreativi, il bingo oggi è prerogativa di una fascia d’età che non supera i 35 anni.
  2. Il bingo si chiamava ‘’beano’’, che deriva da ‘’bean’’, termine inglese che vuol dire fagiolo, e che a livello fonetico si avvicina parecchio all’attuale nome. Perché fagiolo? Perché in tempi remoti i fagioli venivano adoperati per ricoprire le caselle delle cartelle.
  3. Il bingo è più giocato del calcio. Ebbene sì, nel Regno Unito la spesa che viene fatta per i biglietti delle partite di calcio è di netto inferiore rispetto a quella destinata al Bingo. Nonostante gli inglesi vantino squadre di gran rilievo come il Liverpool, preferiscono optare stranamente per un bingo tranquillo tra amici.
  4. Il 48% ci gioca. Stando a numerose ricerche, una buona fetta di popolazione si concede una partita al giorno, ed in alcuni Stati le sale bingo si equivalgono ai bar in quanto a diffusione, dove si registra una carenza di sale fisiche, il bingo online rappresenta la soluzione per gli appassionati.
  5. Il bingo è un’invenzione italiana, in quanto proviene dal gioco del Lotto d’Italia, nato verso gli anni ‘30 del 1500. Sino all’inizio del nuovo millennio le sale bingo vedevano grandi afflussi, ora va per la maggiore il bingo online.
  6. È adorato dagli Scozzesi, uno scozzese su cinque gioca a bingo, confrontando questo dato con l’Inghilterra, dove il rapporto è di 1 a 20, ne desumiamo che gli scozzesi hanno un debole per il bingo.
  7. Nel 1800 aveva finalità educative, veniva impiegato nelle scuole tedesche per aiutare i bambini nell’apprendimento delle tabelline.
  8. Sembrerebbe alleviare lo stress, in base ad uno sprigionamento di endorfine responsabili di sensazione di benessere.
  9. In Australia si usa la parola ‘’Housie’’ quando si vince a bingo. Strano, ma vero!
  10. La durata di una partita può variare dai 3 ai 6 minuti, in media vengono chiamati 23 numeri al minuto.
Antonio Peragine

Antonio Peragine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.