Aiuti di stato: da Bruxelles ok al regime italiano per le navi da crociera

Aiuti di stato: da Bruxelles ok al regime italiano per le navi da crociera
La Commissione europea ha approvato questa settimana un regime italiano da 2,2 milioni di euro a sostegno del settore delle navi da crociera, che è stato duramente colpito dalla pandemia di coronavirus. La misura è stata approvata nell’ambito del quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato.

Nell’ambito del regime, l’aiuto assumerà la forma di sovvenzioni. L’importo dell’aiuto per nave da crociera sarà pari al totale delle tasse portuali pagate dal beneficiario per l’attracco nei porti italiani nel periodo compreso tra il 24 luglio e il 31 dicembre 2021. Se l’importo complessivo delle tasse portuali pagate sarà superiore alla dotazione complessiva del regime, le autorità italiane distribuiranno i fondi ai beneficiari ammissibili in maniera proporzionale.

La Commissione ha constatato che il regime italiano è in linea con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. In particolare, l’aiuto non supererà i 2,3 milioni per beneficiario; e sarà concesso entro il 30 giugno 2022.

La Commissione ha pertanto concluso che la misura è “necessaria, adeguata e proporzionata” per porre rimedio al grave turbamento dell’economia di uno Stato membro, in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e con le condizioni del quadro temporaneo. Su queste basi la Commissione ha approvato la misura in conformità delle norme dell’Unione sugli aiuti di Stato.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.