30° anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche fra Italia e Slovenia

30° anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche fra Italia e Slovenia

 Si celebra oggi il 30° anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche fra Italia e Slovenia. Oggi, esattamente trent’anni fa l’allora Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga fu il primo leader europeo a recarsi in visita ufficiale a Lubiana, per consegnare personalmente l’atto di riconoscimento, firmato lo stesso giorno, il 17 gennaio 1992, dai Ministri degli Esteri De Michelis e Rupel.

In occasione di questo anniversario, i ministri degli esteri Di Maio e Logar hanno pubblicato un video messaggio in cui si ribadisce la volontà di entrambi i Paesi di approfondire i rapporti in ogni ambito.

Nell’arco di questi 30 anni, rimarca in particolare l’Ambasciata italiana a Lubiana, “l’Italia e la Slovenia hanno costruito una relazione bilaterale intensa ed articolata in campo politico, economico e culturale, costantemente alimentata dalla condivisa adesione ai valori ed al progetto europeo, rafforzata dai comuni vincoli di alleanza e legami atlantici ed arricchita dal contributo prezioso offerto dalla minoranza italiana in Slovenia e quella slovena in Italia”.
Questo importante anniversario, riflette l’ambasciata, “cade in un periodo nel quale entrambi i nostri Paesi hanno affrontato insieme la crisi provocata da una pandemia su scala mondiale che ha ulteriormente rinsaldato tuttavia il legame bilaterale facendo emergere la crescente interdipendenza delle economie, l’integrazione delle nostre comunità di frontiera ed esaltando quei valori di democrazia e solidarietà nei quali Roma e Lubiana si riconoscono”.

“Nell’arco dei due anni appena trascorsi – ricordano da Lubiana – l’intensità della relazione bilaterale Italo-slovena, avviata trent’anni fa, ha raggiunto livelli senza precedenti in passato ed ha vissuto un momento di straordinaria rilevanza politica e simbolica con la storica visita dei Capi di Stato Mattarella e Pahor il 13 luglio 2020 a Basovizza e nella finalizzazione, lo scorso anno del procedimento di restituzione del Narodni Dom di Trieste alle associazioni della minoranza slovena in Italia, nonché nella celebrazione congiunta della designazione di Gorizia e Nova Gorica a capitale europea della Cultura 2025 e l’avvio di una collaborazione Trilaterale Rafforzata in Nord Adriatico insieme alla Croazia”.

“Ed in questo contesto – conclude l’Ambasciata – oggi festeggiamo l’anniversario del mutuo riconoscimento e dell’instaurazione di rapporti di collaborazione e di buon vicinato che nel corso di questi trent’anni si sono consolidati e trasformati in una relazione di solida amicizia e profonda condivisione di valori comuni che aiuteranno i nostri Paesi a affrontare insieme le sfide poste dalla crisi pandemica e dalla ricostruzione economica nel più ampio contesto europeo e atlantico”.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.