Il mondo entra nell’era dell’sos

Il mondo entra nell’era dell’sos

Il 22 novembre 1906, alla Seconda Conferenza Internazionale Radiotelegrafica di Berlino, si decide che la sigla SOS in codice Morse potrà essere utilizzata a livello mondiale per richiedere la prestazione di soccorsi. Il nuovo segnale va a sostituire il precedente CQD in quanto più semplice da interpretare grazie al suono prodotto durante la sua trasmissione in codice, completamente diverso da quello degli altri e determinato dal fatto che l’SOS è telegrafato come segnale unico e non come tre lettere distinte tra loro, cosa che avveniva in passato. La legge entra definitivamente in vigore il 1°Luglio 1908, tuttavia i marconisti si dimostrano piuttosto restii a prendere atto della novità e continuano a rimanere affezionati alla vecchia sigla. La reale diffusione dell’SOS si ha a seguito dell’affondamento del Titanic il 15 aprile 1912, occasione in cui viene, appunto, lanciato con alfabeto Morse il nuovo e inconfondibile segnale di soccorso: tre punti, tre linee, tre punti. Curioso il fatto che le lettere “SOS” non costituiscano in realtà un acronimo, nelle leggi internazionali non si fa infatti riferimento a un corrispondente alfabetico. Nonostante ciò, nell’immaginario popolare, le tre lettere sono state associate a precisi significati, del tipo “Save Our Ship”, “Save our Souls” o ancora, in Italia, “Salvateci O Soccombiamo” o “Soccorso Occorre Subito”.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.