La Restoration week a Matera per la sua ultima tappa: visite a Jazzo Gattini, museo nazionale e chiese rupestri

La Restoration week a Matera per la sua ultima tappa: visite a Jazzo Gattini, museo nazionale e chiese rupestri

Dopo Napoli e Pompei, la Città Europea della Cultura 2019 al centro degli approfondimenti che hanno accompagnato ‘Restauro in Tour’

BARI – Si è chiusa a Matera la ‘Restoration Week’, il tour tra le eccellenze del restauro italiano con la visita, sia in presenza che in live streaming, ai principali cantieri di Napoli, Pompei e, appunto, la Città Europea della Cultura 2019. L’evento itinerante – promosso da Agenzia ICE e Assorestauro – ha permesso a esperti internazionali del settore di confrontarsi, conoscere e approfondire le tecniche e le metodologie del restauro italiano direttamente sui più importanti cantieri di queste tre città.

A Matera sono stati scelti Jazzo Gattini, il Museo Nazionale di Matera a Palazzo Lanfranchi, il Villaggio trincerato e le chiese rupestri del Parco della Storia dell’Uomo, tra le quali quella di Sant’Agnese, con l’affresco bizantino raffigurante il volto della Santa venuto alla luce durante i lavori di restauro.

Durante l’incontro a Casa Cava, durante il quale è stato proiettato il documentario sui cantieri di Matera, sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Matera Giampaolo D’Andrea, il viceministro della Cultura della Repubblica di Albania Meri Kumbe, il presidente dell’Ente Parco della Murgia Materana Michele Lamacchia, il presidente del consiglio comunale Comune di Matera Antonio Materdomini, la direttrice del Museo Nazionale di Matera Annamaria Mauro e il referente della Riserva statale storica e architettonica della Repubblica dell’Azerbaijan che ha siglato nel 2019 un accordo con il Comune di Matera, Icheri Sheler.

La ‘Restoration Week’ ha preso il via lunedì 30 agosto da Napoli, dove sono stati visitati la Biblioteca e il complesso monumentale dei Girolamini, Villa Galdi, Marigliano, la chiesa di San Giovani in Carbonara e quella di Donna Regina vecchia. Il giorno successivo il tour si è spostato per la sua seconda tappa campana, a Pompei, il sito che continua dopo anni a restituire pezzi inediti di storia: qui sono stati visitati i cantieri de ‘L’insula dei casti amanti’ e Villa Diomede.

La ‘Restoration Week’ ha preceduto e affiancato ‘Restauro in Tour’, l’edizione 2021 del Salone internazionale del Restauro in programma a Bari dal 1° al 3 settembre, organizzato da Nuova Fiera del Levante insieme a Ferrara Fiere Congressi e in partnership con Assorestauro. Le visite a Napoli, Pompei e Matera sono avvenute alla presenza di un gruppo di delegati internazionali provenienti da Arabia Saudita, Azerbaijan, Croazia, Cuba, Israele, Libano e Albania, ‘partner country’ dell’edizione 2021.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *