Sanità, Schillaci “Sull’autonomia vigilerà il Ministero”

Sanità, Schillaci “Sull’autonomia vigilerà il Ministero”

ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo dato alle Regioni risorse e strumenti per assumere personale. Alcune lo stanno già facendo. C’è il problema legato al tetto sulle assunzioni e mi sono impegnato a eliminarlo. Mi aspetto che le Regioni si attivino per reclutare il personale che serve dove c’è maggiore carenza. Non dimentico però che ci sono molte realtà in cui, a parità di personale, non ci sono ritardi nelle prestazioni”. Così il ministro della Salute Orazio Schillaci in un’intervista a “la Stampa” sul tetto di spesa che di fatto blocca le assunzioni dei medici. Quindi sul rischi che l’autonomia differenziata possa peggiorare il rapporto di diseguaglianza tra le regioni, dice: “Credo che il ddl Calderoli possa rappresentare l’occasione per far diventare più efficienti le Regioni che oggi non lo sono abbastanza e raggiungere obiettivi di equità e di omogeneità di servizi e assistenza su tutto il territorio nazionale”. Schillaci, poi, è sicuro che l’autonomia differenziata non renderà marginale il ruolo del ministero della Salute perchè “Il Ministero continuerà ad avere un ruolo di coordinamento, di guida e di controllo”.
Foto: Agenzia Fotogramma
(ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.