Sanità, rinnovato il protocollo tra Emilia-Romagna e San Marino

Sanità, rinnovato il protocollo tra Emilia-Romagna e San Marino

SAN MARINO (ITALPRESS) – Collaborazione tecnico-scientifica e amministrativa, scambio e fornitura di prestazioni ospedaliere e ambulatoriali. La Regione Emilia-Romagna e la Repubblica di San Marino rinnovano l’accordo in ambito sanitario con il Protocollo operativo, firmato oggi a San Marino a Palazzo Begni dall’assessore alle Politiche per la salute Raffaele Donini e dal Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale Mariella Mularoni.L’intesa si inserisce nella consolidata collaborazione tra la Regione e la Repubblica di San Marino grazie ad accordi stipulati in diversi ambiti, tra cui quelli sanitario, socio-sanitario e di collaborazione scientifica e didattica, come previsto e richiamato dall’Accordo di Cooperazione Economica del 2013. “Emilia-Romagna e Repubblica di San Marino – commenta Donini – condividono il valore di una sanità universalistica e la collaborazione che oggi rinnoviamo intende offrire maggiori possibilità di cura per i cittadini dei due territori in un sistema di reciprocità mettendo a disposizione strutture d’eccellenza dei rispettivi sistemi sanitari”. “Un onore ed un privilegio per la Repubblica di San Marino continuare ad avvalersi della proficua e sinergica collaborazione con la Regione Emilia Romagna in ambito sanitario e non solo, che consente di potenziare la qualità e l’efficacia dell’assistenza sanitaria, la centralità del servizio sanitario pubblico per rispondere ai bisogni dei cittadini e alle loro necessità” – dichiara il Segretario di Stato Mularoni.“Questo accordo, molto atteso, aggiunge un altro tassello alle cooperazioni internazionali dell’ISS in ambito sanitario e socio-sanitario – afferma il Direttore Generale ISS Bevere -. Questo protocollo operativo abbraccia molteplici attività cliniche a beneficio degli assistiti sammarinesi e dei territori limitrofi. Tra gli aspetti inseriti in questo accordo anche la ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico. La rilevanza del protocollo di intesa è suggellata dalla presenza a San Marino dell’assessore regionale e dalle altre autorità sanitarie emiliano romagnole che ringrazio per l’impegno profuso e anche per questa occasione d’incontro”.La firma è avvenuta nell’ambito di un cordiale incontro con l’assessore Donini in Repubblica, che ha visto, per la parte italiana, la presenza anche del Direttore Generale dell’Ausl di Bologna, Paolo Bordon, del Direttore Generale dell’Ausl della Romagna Tiziano Carradori e del Direttore dell’assistenza ospedaliera Regione Emilia Romagna Mattia Altini, mentre per San Marino, ad affiancare il Segretario di Stato per la Sanità, anche il Direttore Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, Francesco Bevere.Dopo la firma dell’intesa, gli ospiti sono stati ricevuti in Udienza Pubblica dai Capitani Reggenti Filippo Tamagnini e Gaetano Troina.Il cittadino al centro, il diritto alla salute, la garanzia della maggiore prossimità di erogazione dei servizi compatibile con quella dei migliori livelli di qualità e competenza clinica. Sono alcuni dei principi previsti dall’intesa. Il protocollo, che può contare sulla contiguità geografica dei territori, sulla sovrapponibilità epidemiologica delle patologie e l’omogeneità del modello professionale, definisce una serie di scambi di servizi, come ad esempio ricoveri, visite e prestazioni ambulatoriali, anche quelle di seconda opinione per una conferma su una diagnosi o un trattamento. Previsti inoltre scambi nel settore di sangue, emoderivati e medicina trasfusionale e supporto in campo amministrativo, in particolare per il servizio farmaceutico. E ancora, saranno attivati percorsi condivisi di politica sanitaria, socio-sanitaria e sociale. Oltre ai servizi e alle prestazioni, un ruolo rilevante verrà riservato alle forme di collaborazione tra professionisti.L’obiettivo è creare sinergie che possano far crescere la qualità dei servizi e dell’offerta sia per i cittadini emiliano-romagnoli che per quelli della Repubblica di San Marino. Nelle prossime settimane il Protocollo sarà ratificato dall’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna per poi entrare in vigore.-foto ufficio stampa Repubblica San Marino –(ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.