Valditara “Cattedre tutte coperte, supplenti scesi al 10,9%”

Valditara “Cattedre tutte coperte, supplenti scesi al 10,9%”

ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo coperto tutte le cattedre, ma è diminuito il numero di supplenti: siamo passati dal 15% al 10.9%. Le procedure di copertura delle cattedre sono state più rapide rispetto all’anno scorso, mentre sui supplenti di sostegno avvieremo presto un confronto con i sindacati”. A dirlo è il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara in diretta su Sky Tg24. Quindi sul tema sull’integrazione degli studenti migranti nelle scuole posto dal presidente Mattarella, riferisce “è già inserito nelle riforme che stiamo portando a compimento: noi sottolineiamo la centralità dello studente, che va valorizzato”. “Dobbiamo farci carico di tutti quei ragazzi con problemi di inserimento: la loro formazione va potenziata con una scuola più individualizzata” aggiunge Valditara che sull’Autorità e l’autorevolezza, dice “sono concetti che vanno di pari passo: il rispetto dell’autorità va ripristinato, se diamo ai docenti gli strumenti per farsi rispettare durante le lezioni rafforziamo la loro autorevolezza. In questo senso le riforme servono non solo per la scuola, ma anche per l’agenda sul sud Italia”. Quindi sull’edilizia scolastica, “Stiamo investendo una serie di risorse importanti del Pnrr: fino a qualche mese fa tutto ciò sarebbe stato impensabile. La nostra priorità è dare a studenti e docenti scuole sicure, ma anche belle” dice. “Il 76% degli italiani è favorevole alla riforma del voto in condotta – conclude Valditara in riferimento all’ultimo sondaggio effettuato da Swg sul tema, – La scuola italiana ha problemi da tanto tempo, ma stiamo lavorando per migliorarla: sogno una scuola costituzionale che mette al centro la figura dello studente”.
Foto: Agenzia Fotogramma
(ITALPRESS).

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.