Caso Epstein. Ghislaine Maxwell condannata a 20 anni per aver reclutato ragazze a sfondo sessuale

Caso Epstein. Ghislaine Maxwell condannata a 20 anni per aver reclutato ragazze a sfondo sessuale
Il caso contro l’ex socialite britannica è stato uno dei più importanti dall’emergere del movimento #MeToo, che ha incoraggiato le donne a parlare di abusi sessuali. Il momento più scioccante è arrivato quando Ghislaine Maxwell si è alzata per parlare.

Si è rivolta direttamente alle vittime, dicendo “Mi dispiace per il dolore che hai provato”. Ha detto che sperava che ora potessero guardare avanti e non indietro.

Ha chiamato Epstein un uomo manipolatore e astuto che ha ingannato tutti nella sua orbita.

Ha detto che era difficile per lei affrontare il dolore e l’angoscia, che voleva riconoscere la loro sofferenza e che provava profonda empatia con le vittime,  che la sua associazione con Epstein è stato il più grande rimpianto della sua vita.

“La mia associazione con Epstein mi macchierà in modo permanente”.

Il giudice, prima della condanna, ha affermato che ciò che non era espresso nella dichiarazione di Maxwell era un’espressione della sua responsabilità.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.