Slow Food contro Amazon: “Con acquisti online toglie il 20% dalle tasche dei contadini”

Slow Food contro Amazon: “Con acquisti online toglie il 20% dalle tasche dei contadini”

“Questi servizi non sono sostenibili e hanno mortificato i lavoratori”, ha detto il presidente Carlo Petrini

“Comprare online toglie il 20% di fatturato dalle tasche dei contadini. Se dovessi rifare oggi Slow Food, non me la prenderei con McDonald’s ma con Amazon. Questi servizi non sono sostenibili e hanno mortificato i lavoratori. Inoltre vengono da chi non paga nemmeno le tasse in Italia”. Così il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, in occasione dell’incontro ‘Festa dei Piccoli Comuni del Lazio – Vivere Bene – Anteprima Terra Madre – Rigenerazione‘.

Dal 13 al 15 maggio il cibo sarà il grande protagonista alla festa dei piccoli comuni del Lazio. Villa Borghese ospita la tre giorni di Slow Food Italia dedicata al tema della rigenerazione, il rinnovamento radicale necessario per una reale transizione agroecologica. Incontri, degustazioni, mercato dei produttori, attività educative rivolte ad adulti e bambini, con un percorso sensoriale per scoprire il ruolo giocato dai vari sensi in ogni esperienza gastronomica. Una nuova tappa che segna il countdown verso la prossima edizione di Terra Madre Salone del Gusto a Torino.

www.dire.it

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.