Macron rieletto presidente: “Sono tempi tragici, la Francia deve farsi sentire”

Macron rieletto presidente: “Sono tempi tragici, la Francia deve farsi sentire”

Larga affermazione con il 58,55% dei voti, la leader della destra arriva al 41,45% ma perde ancora al ballottaggio. Il discorso della vittoria sotto la Tour Eiffel, il capo dello Stato è arrivato accompagnato dalle note dell’inno europeo, circondato dai giovani: “Risponderò alla rabbia del Paese”. Alto l’astensionismo, stimato al 28%. I partiti si preparano alle elezioni legislative di giugno, l’opposizione spera nella rivincita

© LUDOVIC MARIN / AFP

Con i riflettori del mondo e dei mercati puntati, la Francia ha scelto il suo 26esimo presidente della Repubblica.

Festeggiamenti a Parigi per la vittoria del leader di La Republique en Marche, Emmanuel Macron, terzo titolare dell’Eliseo ad ottenere la riconferma.

Marine Le Pen sconfitta ha raggiunto il 41,45% rispetto al 34% del 2017: “Questo dato per me è una vittoria eclatante, il Paese non si fida dell’Ue, ora le elezioni politiche”.

Al campo di Marte, dove lo attendevano migliaia di sostenitori, Emmanuel Macron, rieletto presidente della Francia, è arrivato con sua moglie Brigitte e accompagnato da alcuni bambini, figli di membri del suo staff.

Come musica di sottofondo per l’arrivo trionfale è stata scelta la nona sinfonia di Beethoven, inno dell’Unione Europea.

Alle spalle la torre Eiffel lampeggiante, monumento più simbolico del Paese. Tutto studiato nei minimi dettagli per uno spettacolo dal forte impatto.

“So cosa vi devo”, ha esordito Macron rivolgendosi ai fan. “Dopo 5 anni di trasformazione, di ore felici e difficili, di crisi straordinarie, oggi, 24 aprile, una maggioranza di noi ha scelto di darmi la fiducia per essere presidente del nostro Paese per i prossimi 5 anni”.

Poi ha osservato: “So che molti nostri concittadini hanno votato oggi per me, non per sostenere le mie idee, ma per fermare quelle dell’estrema destra. Voglio ringraziarli. Questo voto mi obbliga per gli anni a venire”.

Macron ha aggiunto che il silenzio degli astenuti “e’ l’espressione di un rifiuto di scegliere al quale noi dobbiamo dare una risposta”.

Macron si è poi rivolto agli elettori di Le Pen, “perché adesso sono il presidente di tutti”: “So che numerosi nostri concittadini hanno scelto oggi l’estrema destra e la rabbia e i disaccordi che li hanno portati a scegliere questo progetto devono anche avere una risposta. Ne assumo la responsabilita'”.

Il presidente rieletto ha quindi strizzato un occhio ai giovani promettendo loro che i prossimi 5 anni sarà al loro servizio.

Il suo discorso è durato circa 10 minuti e si e’ concluso con l’inno nazionale, la Marsigliese, interpretato dalla mezzo-soprano egiziana Farrah El Dibany dell’Opera nazionale di Parigi, seguita dal pubblico.

Prima di congedarsi, Macron ha salutato i membri del governo presenti, in primis il premier Jean Castex, e tantissimi sostenitori in un ultimo bagno di folla.

Emmanuel Macron, con il secondo mandato presidenziale, entra in una ristrettissima cerchia di presidenti francesi che hanno avuto la fiducia dei loro connazionali per due volte consecutive.
Prima di lui Charles De Gaulle fu eletto due volte alla presidenza, l’8 gennaio 1959 e l’8 gennaio 1966, non completo’ il secondo mandato e si dimise il 28 aprile del 1969.

Poi fu la volta di Francois Mitterrand eletto il 21 maggio 1981 e il 21 maggio 1988, mandato portato a termine con l’elezione nel maggio 1995 di Jacques Chirac, anche lui rieletto per la seconda volta il 17 maggio 2002.

Emmanuel Macron è il primo presidente della Repubblica francese rieletto da Jacques Chirac nel 2002. I suoi predecessori, Nicolas Sarkozy e Francois Hollande, non riuscirono a ottenere un secondo mandato.

 

 

ordina 
  •  07:19

    Da Parigi a Lione, proteste e scontri per i risultati

    Alcune centinaia di manifestanti hanno protestato in diverse città della Francia dopo la rielezione di Emmanuel Macron a capo dello Stato grazie alla vittoria al ballottaggio contro Marine Le Pen. Nel centro di Parigi, tra 250 e 300 persone sono partite da Les Halles per arrivare a place de la Republique al grido di “Marine Le Pen, che disgusto!” e “Macron, vattene!”, scontrandosi più volte con la polizia. Anche Lione è stato teatro di scene di violenza, quando almeno 200 manifestanti hanno deciso di marciare intonando “Lione, lione, antifascista!” e “Nè Macron, nè Le Pen”. Nel cuore di Rennes, poco dopo l’annuncio dei risultati si sono radunate circa 250 persone, dispiegando uno striscione con su scritto “quello che non si avrà attraverso le urne, lo si avrà attraverso la strada” e dando poi inizio a un corteo. Situazione simile a Nantes, dove 450 cittadini hanno protestato rivendicando il “bisogno di rivoluzione”. A Tolosa, la parola d’ordine delle 500 persone circa scese in strada era “nè Macron ne’ Le Pen. Rivoluzione” e “basta con questa società, che dà la caccia ai migranti e mette Zemmour in tv”.

     

     

  •  01:57

    Macron vince con il 58,55%, Le Pen al 41,45%

    Con il 100% delle schede scrutinate a livello nazionale, il ministero dell’Interno francese rende noto che il presidente Emmanuel Macron ottiene il 58,55% dei consensi nel ballottaggio per le presidenziali, con 18,7 milioni di voti, mentre la sua avversaria Marine Le Pen si ferma al 41,45%, con 13,29 milioni di voti. L’astensione tocca il 28,01%: più di 13,6 milioni di francesi iscritti al voto non hanno votato, il dato più alto dal 1969.

  •  01:33

    Blinken, avanti stretta cooperazione con Macron

    Gli Stati Uniti si aspettano di proseguire una “stretta cooperazione” con il presidente rieletto Emmanuel Macron. Lo afferma su Twitter il segretario di Stato americano Antony Blinken congratulandosi con il presidente francese.
    “Non vediamo l’ora di proseguire la stretta cooperazione con la Francia sulle sfide globali, sostenendo la nostra lunga e duratura alleanza e amicizia”, ha twittato Blinken.

  •  00:54

    Con 97% di schede scrutinate, Macron al 57,41%, Le Pen 42,59%

    Con il 97% delle schede scrutinate a livello nazionale, rende noto il ministero dell’Interno francese, il presidente Emmanuel Macron ottiene il 57,41% dei consensi nel ballottaggio per le presidenziali, mentre la sua avversaria Marine Le Pen si ferma al 42,59%. L’astensione è pari al 27,63%.

  •  00:09

    Zelensky, congratulazioni Macron, vero amico dell’Ucraina

    “Congratulazioni a Emmanuel Macron, un vero amico dell’Ucraina, per la sua rielezione! Gli auguro un ulteriore successo per il bene del popolo francese. Apprezzo il suo sostegno e sono convinto che ci stiamo muovendo insieme verso nuove vittorie comuni. Verso un’Europa forte e unita!”. Lo scrive su Twitter il presidente ucraino Volodymyr Zelensky commentando la rielezione del presidente francese Emmanuel Macron.

  •  00:00

    Le Pen vince nel feudo Henin-Beaumont e..a Mosca

    Marine Le Pen ha perso il ballottaggio delle elezioni presidenziali francesi contro Emmanuel Macron con il 41,2% dei voti, ma non ovunque la candidata dell’estrema destra ha avuto la peggio. Tra i francesi residenti a Mosca, per esempio, la leader del Rassemblement national ha vinto con il 58,32%; hanno votato in 872, su un totale di 2622 iscritti. Al primo turno, era stato Eric Zemmour a trionfare nella capitale russa con il 26,85% delle preferenze. Da notare che nelle ultime settimane alcuni francesi residenti a Mosca per lavoro sono stati richiamati in patria dalle aziende e dalle istituzioni scolastiche per cui lavoravano.
    Le Pen è arrivata inoltre largamente in testa a He’nin-Beaumont – la città nel Pas-de-Calais dove ha votato e che le ha permesso di divenire deputata per la prima volta nel 2017 – ottenendo il doppio dei voti rispetto al presidente uscente. Anche a Prades, la città del Primo ministro Jean Castex, a vincere è stata la candidata dell’estrema destra. In modo bizzarro, invece, ad Alzi – minuscolo paese della Corsica – la leader del Rn, così come Macron, non ha preso nessun voto. Su 34 abitanti, 33 si sono astenuti. Un elettore ha annullato la scheda.

  •  22:49

    Scambio di sms tra Salvini e Le Pen

    Scambio di messaggi affettuosi tra Matteo Salvini e Marine Le Pen. Il leader della Lega, spiegano fonti del partito, si è complimentato per “una percentuale mai vista in passato”, sottolineando la coerenza e la determinazione dell’alleata francese. Le Pen ha replicato a stretto giro ringraziandolo per il supporto e l’amicizia.

  •  22:41

    Prima telefonata di Macron dopo la rielezione a Schol

    La prima telefonata di Emmanuel Macron dopo la rielezione a presidente della Francia è stata al cancelliere tedesco Olaf Scholz. Lo ha fatto sapere l’Eliseo.

  •  22:36

    Ultima stima Ipsos, Macron 58,8%, Le Pen 41,2%

    Emmanuel Macron è stato rieletto all’Eliseo con una quota del 58,8%, contro il 41,2% dei voti ottenuto dell’avversaria Marine Le Pen: è l’ultima stima, sulla base delle schede scrutinate, dell’istituto francese Ipsos- Sopra Steria. L’affluenza alle urne è stata pari al 71,80%.

  •  22:17

    Appello Hidalgo a ricostruzione sinistra nuova

    L’ex-candidata del Partito socialista all’elezione presidenziale e sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha fatto appello domenica, dopo la rielezione di Emmanuel Macron alla “ricostruzione di una sinistra nuova” la cui prima battaglia sarà quella delle elezioni legislative. “Faccio appello a tutte le forze di questa sinistra democratica che ha saputo fare una barriera al peggio oggi, a unirsi per ricostruire una sinistra nuova, che conduca le battaglie di domani, a partire certamente da quella delle elezioni legislative”, ha dichiarato in un video postato su Twitter. Sottolineando che “l’estrema destra non è mai stata così vicina al potere”, Hidalgo ha commentato che “il nostro Paese è lacerato, e potrà riunirsi soltanto nella giustizia sociale”.

  •  22:10

    Fico, congratulazioni sincere a Macron

    “Congratulazioni sincere a Emmanuel Macron, rieletto presidente della Repubblica francese. L’impegno per un’Europa sempre più unita e protagonista a livello politico deve essere comune: su questo Italia e Francia possono svolgere un ruolo decisivo”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, sulle elezioni in Francia.

  •  22:02

    Discorso del presidente Macron di 10 minuti si chiude con Marsigliese

    Il discorso di Emmanuel Macron al Campo di Marte davanti a migliaia di sotenitori e alle televioni di tutto il mondo è durato circa 10 minuti e si è concluso con l’inno nazionale interpretato dalla mezzo-soprano egiziana Farrah El Dibany dell’Opera nazionale di Parigi.

  •  22:02

    Trudeau a Macron, continuare lavoro su clima ed economia

    “Congratulazioni Emmanuel Macron, non vedo l’ora di continuare il nostro lavoro insieme su questioni importanti per canadesi e francesi – dalla difesa della democrazia, alla lotta al cambiamento climatico e alla crescita economica per la classe media”: così in un tweet, il premier canadese Justin Trudeau si è congratulato con il presidente francese Emmanuel Macron per la rielezione

  •  21:59

    Macron, il Paese sia unito per le sfide future

    Dovremo essere esigenti e ambiziosi. La guerra in Ucraina c’è, per ricordarci che la Francia deve alzare la voce per mostrare la chiarezza delle sue scelte e mostrare la sua forza in tutti i settori”. Lo ha sottolineato Emmanuel Macron a Champ-de-Mars. “Dovremo essere benevoli e rispettosi perché il nostro Paese è immerso in tanti dubbi, tante divisioni. Nessuno sarà lasciato per strada. Starà a noi lavorare insieme per questa unità attraverso la quale possiamo vivere più felici in Francia. Gli anni a venire non saranno certo tranquilli, ma storici, e potremo scriverli per la nostra generazione”, ha aggiunto, concludendo con “Viva la Repubblica e viva la Francia”.

  •  21:56

    Macro, non fischiate, ora sono il presidente di tutti

    “Non sono più il candidato di un campo ma il presidente di tutti e tutte”. Lo ha assicurato Emmanuel Macron nel discorso della vittoria.

  •  21:55

    Macron, maggioranza ha scelto di darmi fiducia altri 5 anni

    “Grazie amici: la maggioranza dei francesi ha scelto di darmi fiducia per cinque anni a venire”. Così Emmanuel Macron nel discorso della vittoria dopo essere stato rieletto

  •  21:55

    Macron, il voto ci spinge a considerare tutte le rabbie

    “La rabbia e i disaccordi che hanno spinto molti dei nostri connazionali a votare per l’estrema destra ci obbligano a trovare una risposta. Sarà la nostra responsabilità e il nostro progetto. Dobbiamo rispondere efficacemente alla rabbia che è stata espressa”. Lo ha affermato Emmanuel Macron nel discorso della vittoria per la rielezione alla guida della Francia.

  •  21:50

    Macron, grazie anche a chi mi ha votato contro Le Pen

    “So che molti connazionali mi hanno votato per bloccare le idee dell’estrema destra. Voglio ringraziarli e dire loro che sono consapevole che questo voto mi lega per gli anni a venire. Sono il custode del loro attaccamento alla Repubblica”. Lo ha affermato Emmanuel Macron, rieletto presidente della Francia contro Marine Le Pen con il 58,5% dei voti.

  •  21:48

    Macron, la Francia sarà una grande nazione ecologica

    Voglio ringraziare tutti gli uomini e le donne francesi che hanno riposto la loro fiducia in me per realizzare il nostro progetto per una Francia più indipendente e più forte, per garantire che i progetti vengano realizzati e per rendere la Francia una grande nazione ecologica”. Così Emmanuel Macron nel suo discorso della vittoria a Champ de Mars

  •  21:35

    Scholz, rielezione di Macron è “voto di fiducia nell’Europa”

    La rielezione di Emmanuel Macron alla guida della Francia è “un voto di fiducia nell’Europa”. Lo ha affermato il cancelliere tedesco Olaf Scholz, commentando la vittoria su Marine Le Pen.

  •  21:33

    Le Monde, “la rielezione senza stato di grazia di Macron”

    “La rielezione senza stato di grazia di Emmanuel Macron”: così titola Le Monde alla luce della riconferma all’Eliseo del leader di En Marche. “Le condizioni di questa vittoria non incitano al trionfalismo, all’indomani di una campagna senza entusiasmo”, si legge sullo storico quotidiano, citando il risultato che ha visto Macron battere Marine Le Pen con il 58,5%.

  •  21:30

    Zingaretti, ora Europa più forte

    “Ottima la vittoria di Macron contro la destra. Ora l’Europa più forte pensi al lavoro, allo sviluppo, all’istruzione, ad essere unita e protagonista nel mondo”. Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti su Twitter sulle elezioni in Francia.

  •  21:29

    Conte, importante che non abbia vinto la destra xenofoba

    “Congratulazioni e buon lavoro al Presidente Emmanuel Macron per la riconferma alla guida della Francia. Le sfide sono molteplici ed è importante che non abbia vinto una destra di ispirazione xenofoba, che specula sui problemi senza essere capace di offrire soluzioni adeguate”. Così il presidente del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte sulle elezioni francesi.

  •  21:21

    Beghin (M5s), ora riforme per un’Ue più forte

    “Congratulazioni a Emmanuel Macron per la rielezione a presidente della Repubblica francese. La sconfitta di Marine Le Pen e delle ricette di estrema destra che strizzano l’occhio a Putin e ai sovranismi è sicuramente una buona notizia per tutta l’Europa. Adesso è necessario riprendere in mano le riforme per una Unione più forte e solidale”. Lo afferma in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 stelle al Parlamento europeo. “È urgente più che mai riformare in profondità il Patto di Stabilità prevedendo lo scorporo degli investimenti verdi e sociali, rafforzare i poteri del Parlamento europeo, cambiare il sistema di voto dell’unanimità che blocca il processo decisionale e combattere il caro energia con provvedimenti ambiziosi come l’Energy Recovery Fund e il tetto al prezzo del gas. Italia e Francia hanno una agenda ambiziosa e insieme possono cambiare l’Europa e renderla più attenta alle esigenze di cittadini e imprese”, aggiunge l’eurodeputato.

  •  21:20

    Toti, Macron garantirà stabilità della Ue

    “Emmanuel Macron, in largo vantaggio nei primi exit poll, conquista un secondo mandato da Presidente della Francia. Senza il provincialismo che spesso ci spinge a tifare per squadre di campionati stranieri, credo che sia una buona notizia. L’Europa, continente in prima linea nella crisi mondiale, ha bisogno di credere in se stessa, ha bisogno di stabilità, ha bisogno di aprirsi alla speranza, non di chiudersi per paura. Credo che Macron garantirà la stabilità dell’Unione, di cui in questo momento abbiamo quanto mai bisogno. Buon lavoro, Monsieur le President”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, commenta la vittoria di Macron.

  •  21:18

    Ipsos, 42% voti Melanchon sono passati a Macron

    Il 42% degli elettori che al primo turno hanno votato per il candidato della sinistra radicale Jean-Luc Melenchon hanno scelto di appoggiare Emmanuel Macron al secondo turno delle elezioni francesi, mentre il 17% ha appoggiato Marine Le Pen. È quanto riferisce un sondaggio Ipsos.

  •  21:17

    Weber, Macron vince ma ha rafforzato populisti

    “Congratulazioni a Emmanuel Macron. La sua rielezione fa bene all’Europa. Ma cinque anni della sua presidenza hanno reso i populisti e gli estremisti più forti che mai. Questo è stato forse l’ultimo colpo di avvertimento. Macron è stato rieletto, il suo concetto politico è fallito”. Lo scrive in un tweet il presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo, Manfred Weber.

  •  21:12

    Tajani, conferma che la destra sovranista non vince

    “Congratulazioni ad Emmanuel Macron per la sua riconferma alla Presidenza della Repubblica francese. Il voto conferma che la destra sovranista non vince”. Lo scrive in un tweet il vice presidente di Forza Italia, l’eurodeputato Antonio Tajani.

  •  21:09

    Renzi, orgogliosi di stare con Macron dall’inizio

    “Complimenti al presidente Macron. Una vittoria schiacciante, una bellissima pagina di speranza per la Francia e per l’Europa. Orgogliosi di stare con lui fin dall’inizio”. Così Matteo Renzi sull’elezione in Francia di Macron.

  •  21:08

    Amendola, scampato pericolo nazionalista

    “Vince Macron, vince la Francia, vince l’Europa. Scampato il pericolo nazionalista. Avanti uniti, c’è tanto lavoro da fare. Bon travail President”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli affari europei Vincenzo Amendola.

  •  21:06

    Letta, grande giorno per l’Ue. Siamo tutti più forti

    “Un grande giorno per l’Europa. Grazie al voto dei francesi, siamo tutti, insieme, più forti”. Così il segretario del Pd, Enrico Letta, ha commentato la vittoria di Macron in un tweet in francese.

  •  21:05

    Ministro Veran, ok vittoria ma estrema destra è alta, no errori

    “La vittoria è ampia, ma l’estrema destra è a un livello alto, quindi non possiamo più sbagliare”: cosi’ il ministro della Salute francese, Olivier Veran, ha commentato a caldo la rielezione di Emmanuel Macron a presidente della Repubblica. “I francesi ci hanno detto: ‘Vi diamo la nostra fiducia ma le cose devono cambiare'”, ha osservato Veran, tra i fedelissimi del presidente confermato.

  •  21:02

    Schinas, dai francesi no a nazionalismo divisivo

    “Con la clamorosa vittoria di Emmanuel Macron, i francesi hanno rifiutato il nazionalismo divisivo e hanno scelto una Francia forte all’interno di un’Unione Europea forte”. Lo scrive in un tweet il vice presidente della Commissione europea, Margaritis Schinas.

  •  21:01

    Zemmour, abbiamo un Paese da riconquistare

    “Abbiamo un Paese da riconquistare, l’unione fa la forza”. “Continueremo a lottare contro per quest’opera di decostruzione del nostro Paese da parte di Emmanuel Macron”. Lo ha affermato Eric Zemmour commentando la vittoria elettorale del presidente e la sconfitta di Marine Le Pen. “Per troppo tempo coloro che vogliono difendere l’iudentità nazionale francese sono stati sconfitti”.

  •  20:58

    Johnson, impaziente di continuare a lavorare con Macron

    “Congratulazioni a Emmanuel Macron per la sua rielezione a presidente della Francia. La Francia è uno dei nostri alleati più stretti e importanti. Non vedo l’ora di continuare a lavorare insieme sulle questioni che contano di più per i nostri due Paesi e per il mondo”. Lo ha scritto su Twitter il premier britannico Boris Johnson.

  •  20:49

    Israele, congratulazioni a “buon amico” Macron

    Il ministro degli Esteri israeliano, Yair Lapid, si è congratulato con il suo “buon amico” Emmanuel Macron per la rielezione alla guida della Francia. “Il presidente Macron è un leader importante del centro globale e un vero amico di Israele. Continueremo a lavorare insieme per rafforzare la cooperazione tra i nostri Paesi”, ha scritto su Twitter il capo della diplomazia dello Stato ebraico.

  •  20:47

    Lagarde, bene Macron; serve forte leadership in tempi incerti

    “Le mie piu’ sentite congratulazioni a Emmanuel Macron per la sua rielezione a presidente della Francia. Una forte leadership è essenziale in questi tempi incerti e la tua instancabile dedizione sarà molto necessaria per affrontare le sfide che stiamo affrontando in Europa”. Lo scrive in un tweet la presidente della Bce, Christine Lagarde.

  •  20:46

    Draghi, pronti continuare a lavorare con Macron

    “Al Presidente Macron vanno le più sentite congratulazioni del Governo italiano e mie personali. Siamo pronti da subito a continuare a lavorare insieme, con ambizione e determinazione, al servizio dei nostri Paesi e di tutti i cittadini europei”. Così il premier Mario Draghi commentando la vittoria di Emmanuel Macron in Francia.

  •  20:44

    Di Maio, complimenti a Macron, uniti per Ue coesa

    “Complimenti e buon lavoro al presidente Emmanuel Macron. È solo con una forte spinta europeista che potremo continuare a portare avanti, tutti insieme, importanti battaglie a sostegno dei cittadini, anche in Europa. Uniti, per un’Ue sempre più coesa”. Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è congratulato con Macron per la rielezione.

  •  20:43

    Draghi, splendida notizia per tutta l’Europa

    “La vittoria da parte di Emmanuel Macron nelle elezioni presidenziali francesi è una splendida notizia per tutta l’Europa”. Così il presidente del Consiglio Mario Draghi alla notizia del successo del presidente francese.

  •  20:31

    Mélenchon, sconfitta Le Pen buona notizia

    La sconfitta di Marine Le Pen è “una buona notizia” secondo il leader della France Insoumise Jean-Luc Mélenchon, ma Emmanuel Macron “è il presidente eletto con meno consensi”. Non rassegnatevi, ha raccomandato Mélenchon ai suoi sostenitori. Al primo turno, il leader degli Insoumis aveva ottenuto il terzo posto, a brevissima distanza dalla seconda arrivata Le Pen.

  •  20:30

    Le Pen, la partita non è finita, fra poco le legislative

    “Non è finita, tra poche settimane ci saranno le elezioni legislative”. Lo ha sottolineato Marine Le Pen, battuta da Emmanuel Macron alle presidenziali, assicurando ai suoi elettori che il Rassemblement National vedrà molti dei suoi esponenti eletti all’Assemblea nazionale.

  •  20:28

    Metsola, congratulazioni Macron, Ue ha bisogno di una Francia forte

    “Congratulazioni a Emmanuel Macron per la sua bellissima rielezione. Non vedo l’ora con il Parlamento europeo di continuare il lavoro nell’ambito della presidenza francese dell’Ue e oltre, per affrontare le sfide di un mondo sempre più incerto e preoccupante. Un’Ue forte ha bisogno di una Francia forte”. Lo scrive in un tweet la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola.

  •  20:27

    Le Pen, con oltre il 43% dei voti risultato è vittoria eclatante

    “Con oltre il 43% dei voti, il risultato è per lui stesso una vittoria eclatante”. Lo ha affermato Marine Le Pen, nel suo discorso in cui ha riconosciuto la vittoria di Emmanuel Macron alle presidenziali francesi.

  •  20:25

    Le Pen, il nostro risultato prova la sfiducia verso Francia e Ue

    Il risultato del ballottaggio alle presidenziali, che ha incoronato Emmanuel Macron, costituisce la testimonianza di una grande sfiducia del popolo francese”. Lo ha affermato la leader di Rassemblement National, Marine Le Pen, assicurando di non aver “alcun risentimento nè rancore”.

  •  20:24

    Von der Leyen, con Macron facciamo progredire Francia e Ue

    “Caro Emmanuel Macron, congratulazioni per la tua rielezione a presidente della Repubblica. Non vedo l’ora di continuare la nostra eccellente collaborazione. Insieme, faremo progredire la Francia e l’Europa”. Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

  •  20:21

    Gentiloni:, la Francia ha scelto l’Ue; colpo al sovranismo

    “La rielezione di Emmanuel Macron è straordinaria. La Francia ha scelto l’Europa. Un colpo al sovranismo. E ora il rilancio del progetto europeo”. Lo scrive in un tweet il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni.

  •  20:20

    Le Pen, continuo impegno per la Francia e i francesi

    “Continuerò il mio impegno per la Francia e i francesi”. Lo ha promesso Marine Le Pen, battuta al ballottaggio da Emmanuel Macron.

  •  20:13

    Esplosione di gioia fan Macron al Campo di Marte

    Al Campo di Marte, il primo exit poll che da’ Emmanuel Macron vincitore con un risultato che oscilla fra il 57,6% e il 58,2% dei voti è stato accolto dai fan del presidente-candidato con una esplosione di gioia. “On a gagne’, on a gagne’!”, scandiscono i sostenitori sventolando centinaia di bandiere francesi e europee.

  •  20:13

    Michel, Ue può contare sulla Francia altri 5 anni

    “Congratulazioni calorose caro Emmanuel Macron. In questo periodo turbolento, abbiamo bisogno di un’Europa solida e di una Francia totalmente impegnata per un’Unione Europea più sovrana e più strategica. Possiamo contare sulla Francia altri 5 anni”. Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

  •  20:11

    Exit poll, Macron al 58,2% resta all’Eliseo

    La forbice dei primi exit poll si colloca tra il 57,6 e il 58,2% per il presidente Macron e tra il 41,8 e il 42,2% per Marine Le Pen. Il tasso di astensione è il più alto dal 1969, tra il 27,8 e il 29,8%.

  •  20:05

    Exit poll, 58,2% Macron resta all’Eliseo

    Emmanuel Macron resta all’Eliseo. Il presidente, secondo i primi exit poll, ha ottenuto tra il 58,2 e il 58,2% dei voti. Marine le Pen ha ottenuto il 41,8%.

  •  19:48

    Sondaggio Ipsos, astensione al 28,2%

    Secondo un sondaggio dell’ultim’ora di Ipsos-Sopra Steria per France Te’le’visions, Radio France, France 24-RFI-MCD, il tasso di astensione al secondo turno delle presidenziali francesi sarebbe al 28,2%. Al primo turno era del 26,31% e del 25,4% nel secondo turno del 2017.

  •  19:39

    Le Pen al quartier generale, folla in attesa

    La candidata di estrema destra alle elezioni presidenziali francesi, Marine Le Pen, è arrivata al Pavillon di Armenonville, alle porte di Parigi, per seguire i risultati del ballottaggio che la vedono scontrarsi come nel 2017 con Emmanuel Macron. Ad attenderla una folla di giornalisti; più di 2000 le richieste di accreditazione ricevute dall’entourage della leader del Rassemblement national. Porte Maillot, il punto d’accesso accanto al luogo scelto per la serata elettorale, è completamente bloccata dal traffico.
    Diversi sostenitori si sono già installati nella sala nella quale la candidata parlera’ dopo gli exit poll delle 20, alcuni sono in impaziente attesa all’esterno. Come Lola, 27 anni. “Credo che stavolta Le Pen possa vincere. La situazione non è più quella del 2017: oggi i francesi conoscono Macron e conoscono il bilancio del suo mandato. Abbiamo molte più possibilità”, spiega la ragazza. Le fa eco la sua amica Kim, 21 anni, che non sa ancora come festeggerà un eventuale successo della sua candidata. “Non sapevo ci fosse una festa organizzata da qui. Vedremo!”, dice, in riferimento al convoglio di tredici bus regionali che in caso di vittoria di Le Pen partirà da Bois de Boulogne per dirigersi verso l’Arco di Trionfo e Place de La Concorde prima di finire il suo percorso in un luogo ancora non determinato.

  •  19:12

    Media belgi, in 4 sondaggi Macron è fra il 55% e il 58%

    Il presidente uscente Emmanuel Macron si conferma in testa negli ultimi sondaggi, realizzati dalle principali società di indagine francesi: la forbice del suo vantaggio è compresa fra il 55% e il 58% dei voti. È quanto si legge sulla stampa belga francofona, autorizzata a diffondere sondaggi anche in fase di silenzio elettorale.

  •  19:01

    Una musicista ha votato con una molletta sul naso

    Una molletta da bucato sul naso per esprime il suo “disgusto” nell’andare a votare alle presidenziali francesi. È successo nel dipartimento dell’Orne, in Normandia. Protagonista una musicista di 34 anni che, piuttosto che astenersi, ha preferito votare comunque per il meno peggio. “È la prima volta che voto con così tanto disgusto” ha detto la donna a Ouest-France spiegando di aver voluto comunque un segnale preciso da parte dei cittadini.

  •  18:54

    Verso l’astensione al 28%, la più alta dal 1969

    Il secondo turno delle presidenziali francesi potrebbe far registrare un tasso di astensione record del 28%, la più alta dal 1969. La previsione è di un sondaggio appena stilato da Elabe per BFMTV e L’Express. Al primo turno l’astensione era stata del 26,31%. Il livello di astensionismo invece del ballottaggio Macron-Le Pen del 2017 era stato del 25,44%.

  •  18:53

    Oltre 5 mila francesi residenti a Shanghai non hanno potuto votare

    I cinquemila elettori francesi residenti a Shanghai non hanno potuto votare neanche al secondo turno delle elezioni presidenziali, così come non avevano potuto farlo due settimane fa al primo turno, a causa del lockdown in corso. La metropoli è completamente chiusa dall’inizio di aprile, a causa della diffusione del Covid-19 e le autorità hanno quindi deciso, secondo quanto riferisce la stampa francese, di non aprire gli uffici di voto.

  •  18:50

    Più di 1.300 giornalisti da 44 Paesi per Macron, 200 tv

    Sono 1.300 i giornalisti e cineoperatori provenienti da 44 Paesi accreditati per seguire la serata elettorale di Emmanuel Macron al Campo di Marte, ai piedi della torre Eiffel. Duecento le televisioni accreditate. La fila per entrare nella struttura allestita per la stampa in questi giardini, che sono uno dei luoghi simbolo della Rivoluzione, è lunga circa 300 metri. I controlli sono estremamente rigidi, con unita’ cinofile e perquisizioni. La zona è completamente presidiata da migliaia di forze dell’ordine. Sono state portate via decine di automobili lasciate parcheggiate nella zona off limits. Macron, che ha votato questa mattina nel suo seggio elettorale nel nord della Francia, a Le Touquet, è tornato a Parigi e seguirà i risultati dei primi exit poll dall’Eliseo. In seguito raggiungerà i suoi sostenitori al Campo di Marte, dove terrà un discorso sotto gli occhi del mondo.

    Più di 1.300 giornalisti da 44 Paesi per Macron, 200 tv
    © Luigi Conte / AGI

    Campo di Marte, dove è atteso Macron

  •  18:46

    Per i media belgi, Macron vince all’estero, Le Pen oltremare

    I media belgi hanno diffuso i primi risultati disponibili sul ballottaggio francese, che la stampa d’oltralpe non può diffondere in quanto le elezioni sono ancora in corso. Si tratta da un lato dei voti già scrutinati degli elettori residenti all’estero, che con una limitatissima affluenza alle urne hanno registrato una netta vittoria del presidente uscente Emmanuel Macron. Tutt’altro andamento per i “territori d’oltremare”, le ex colonie francesi che ancora fanno parte della Re’publique. In questi dipartimenti, secondo i primi risultati riferiti dai media belgi francofoni Marine Le Pen sembra avere ottenuto la maggioranza dei voti.  AGI

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.