L’Ambasciata ucraina: “No a donne russe e ucraine insieme alla Via Crucis del Papa”

L’Ambasciata ucraina: “No a donne russe e ucraine insieme alla Via Crucis del Papa”

Critiche alla scelta del Pontefice

L’ambasciatore dell’Ucraina presso la Santa Sede, Andrii Yurash, ha criticato la scelta vaticana di far portare insieme la croce a donne ucraine e russe alla Via Crucis del venerdì santo al Colosseo, presieduta dal Papa Francesco. La presa di posizione è stata comunicata dal diplomatico via Twitter. “L’ambasciata ucraina presso la Santa Sede – ha scritto Yurash – capisce e condivide la preoccupazione generale in Ucraina e in molte altre comunità rispetto all’idea di mettere insieme le donne ucraine e russe nel portare la croce durante la Via Crucis di venerdì al Colosseo”. Yurash ha aggiunto: “Ora stiamo lavorando sulla questione cercando di spiegare le difficoltà della sua realizzazione e le sue possibili conseguenze”. Le donne di origini ucraine e russe sono state chiamate per portare la croce della tredicesima stazione, nella quale si ricorda la morte di Gesù. 

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.