Protagonisti della sfida al cambiamento climatico: al via life climaction di legambiente e enel foundation

Protagonisti della sfida al cambiamento climatico: al via life climaction di legambiente e enel foundation
Il clima del Pianeta sta cambiando con un tasso di crescita in costante aumento, coinvolgendo inevitabilmente tutte le regioni del mondo. Le calotte polari si sciolgono e cresce il livello dei mari. Nel Mediterraneo è previsto un riscaldamento che supera del 20% l’incremento medio globale e l’Italia è il più esposto agli effetti dei cambiamenti climatici, come testimoniato dall’ultimo Rapporto Città Clima di Legambiente.
Secondo questo, infatti, dal 2010 ad oggi sono stati registrati 1.206 eventi meteorologici estremi, una media di quasi 100 eventi l’anno. Senza una gestione integrata dei rischi, nonché una visione articolata delle soluzioni di mitigazione o adattamento in grado di limitarne gli impatti, l’Italia potrebbe avere forti ripercussioni economiche e sociali, oltre che ambientali. L’ultimo Rapporto del Centro Euro-Mediterraneo Cambiamenti Climatici (2020) sul Rischio Climatico in Italia documenta, in particolare, che entro il 2100 la temperatura – analizzata per diversi scenari sia su valori medi sia su valori estremi – potrebbe aumentare fino a 5°C (rispetto al periodo 1981- 2010), con la crescita esponenziale di eventi estremi e una perdita economica fino all’8 per cento del PIL pro-capite.
I dati illustrati confermano l’urgenza di sostenere e favorire una radicale conversione c dei nostri modelli di produzione e di consumo. A distanza di oltre 5 anni dall’Accordo di Parigi e dall’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile, non ci si è però ancora mosso abbastanza per prevenire cambiamenti climatici che potrebbero essere irreversibili e portare effetti catastrofici.

Proprio per cercare di dare risposte concrete all’emergenza climatica l’UE ha lanciato il Green New Deal, una nuova strategia che sostiene la giusta transizione energetica verso una società equa e prospera, capace di reagire alle sfide legate ai cambiamenti climatici e al degrado ambientale migliorando la qualità della vita delle generazioni presenti e future.

Per il raggiungimento di questi obiettivi, nel 2020 è stato inoltre approvato il Patto Europeo per il Clima, uno strumento che mira ad intensificare il confronto e lo scambio tra le varie parti coinvolte nel processo di transizione ecologica.

Da qui nasce Life ClimAction, un progetto di Legambiente e knowledge partner Enel Foundation finanziato dal Programma Life, che fino al dicembre 2023 porterà i piani strategici dell’Unione Europea e dell’ONU tra la comunità per coinvolgere tutti i portatori di interesse nella grande sfida del cambiamento climatico e rendere la transizione ecologica un’occasione di crescita sana, equa e sostenibile.

Il progetto coinvolgerà cittadini, giovani, popolazione scolastica, amministrazioni e imprese per costruire un nuovo patto di comunità e una nuova consapevolezza collettiva per creare un fronte trasversale e compatto in grado di mettere in campo buone pratiche per contrastare l’emergenza climatica. Carovana per il clima, iniziative nelle scuole e per amministrazioni, incontri con la cittadinanza, approfondimenti e orientamento agi studi e al lavoro per i giovani, incontri tra imprenditori per scoprire e condividere buone pratiche già in campo sono solo alcune delle iniziative che verranno organizzate nell’ambito del progetto insieme alla realizzazione di materiali tematici specifici che saranno messi a disposizione attraverso il sito di progetto www.lifeclimaction.eu.

Si parte con gli sportelli energia che verranno allestiti dai circoli locali di Legambiente per incontrare cittadine e cittadini che vogliono informarsi sulle possibilità e le opportunità per ridurre il proprio impatto sul pianeta, ad esempio rendendo la propria abitazione energeticamente efficiente installando pannelli solari e non solo. Gli sportelli saranno aperti nelle città di Torino, Milano, Padova, Bologna, Napoli e Cagliari e saranno presentati negli Info days, le giornate di apertura delle attività che si terranno l’11, il 12 e 14 aprile. In queste occasioni verranno affrontati temi centrali del dibattito attuale e di risolutiva importanza per la vita quotidiana delle famiglie: comunità energetiche, sostituzione di caldaie, bollette e caro energia.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.