Ucraini deportati in Russia e maltrattati

Ucraini deportati in Russia e maltrattati
Gli occupanti russi stanno organizzando eventi di massa per trasferire i cittadini ucraini dai territori occupati alla Federazione Russa. Lo riporta il Mirror.co.uk.

Secondo la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino , dopo aver attraversato i campi di smistamento gli ucraini vengono inviati nelle regioni economicamente depresse della Federazione Russa.

“Un certo numero di regioni settentrionali, in particolare Sakhalin, sono indicate come destinazione finale. Agli ucraini viene “offerto” un impiego ufficiale attraverso centri per l’impiego. Coloro che accettano ricevono documenti che vietano di lasciare le regioni russe per due anni”, afferma il rapporto. .

Funzionari dell’intelligence hanno notato che oggi sono state confermate le informazioni sulla creazione di un campo di filtraggio russo a Dokuchaevsk, nella regione di Donetsk.

La popolazione civile viene massicciamente portata lì, i cui documenti vengono confiscati. I dipendenti dell’FSB della Federazione Russa lavorano con le persone. Il loro obiettivo è cercare i cittadini che hanno partecipato all’ATO/JFO, l’esercito ucraino e le forze dell’ordine. Quindi le persone vengono trasportate nella Federazione Russa, in particolare a Taganrog (regione di Rostov) e nel territorio di Krasnodar.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.