“Draghi arma eserciti neonazisti”

“Draghi arma eserciti neonazisti”
“Il popolo italiano non vuole essere coinvolto come parte cobelligerante in questa guerra”
“Vergognati!”. Il discorso della senatrice Bianca Laura Granato viene accolto dalle proteste di una parte dell’aula del Senato, dove il premier Mario Draghi ha appena riferito in vista del vertice Nato e del consiglio Ue. Granato, ex M5s oggi nel gruppo Misto, da giorni conduce una battaglia polemica contro le posizioni del governo sulla guerra. Oggi pronuncia un duro j’accuse diretto al premier, che al Senato la osserva  sconcertato.

“Ricordo al presidente Draghi che è tenuto a non travalicare i limiti della costituzione su cui ha giurato, a maggior ragione per il fatto che non ha alle spalle alcun mandato elettivo. Lei è corresponsabile dei processi decisionali in ambito europeo, il popolo italiano non vuole essere coinvolto come parte cobelligerante in questa guerra e lei non ha alcun diritto di assumere diversi impegni coi partner europei dilapidando risorse pubbliche per armare eserciti irregolari per giunta anche neonazisti“, dice Granato che definisce anche Draghi come “il liquidatore fallimentare del nostro paese, messo per fare cassa, mestiere che fa con impareggiabile cinismo”.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.