In Germania alla scoperta dei giardini storici italiani

In Germania alla scoperta dei giardini storici italiani

Dopo Piccole fughe e Tesori di mare che nel 2020 hanno invitato alla scoperta di mete nascoste e di borghi pittoreschi, e dopo i successivi progetti (2021) Andar per castelli, Piazza Dante e Andar per isole, che hanno riscosso grande successo di pubblico e un notevole numero di interazioni, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo presenta un nuovo progetto: #andarpergiardini. Anche questo sarà un viaggio virtuale che accompagnerà attraverso l’Italia per scoprire alcuni dei giardini storici che da secoli arricchiscono e definiscono il territorio della Penisola: un’antologia di spazi verdi e di orti botanici storici, di mare, di lago, di collina, privati o pubblici, che restituisce una mappa ideale di luoghi e di immagini. Il progetto si avvale di una importante galleria di immagini, frutto del coinvolgimento degli enti proprietari, e della piattaforma openstreetmap, per offrire al pubblico una consultazione “geografica” delle tappe e ancora un altro suggerimento per il prossimo viaggio italiano.

Il progetto online, fruibile attraverso i canali social dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, è stato ideato da Maria Grazia Conti che ne ha curato anche i testi di presentazione e descrizione. Sono 16 i giardini storici italiani che costituiranno l’itinerario di viaggio: l’Istituto presenterà una tappa ogni mercoledì a partire da metà gennaio, fino alla fine di aprile. Eccoli in ordine di presentazione: Giardino storico di Casa Cuseni (Sicilia); Orto botanico di Palermo (Sicilia); Giardini di Villa San Michele (Campania); Parco Reale della Reggia di Caserta (Campania); Giardini di Villa Lante (Lazio); Sacro bosco di Bomarzo (Lazio); Giardini di Villa d’Este (Lazio); Parco storico del borgo Seghetti Panichi (Marche); Giardino di Boboli (Toscana); Giardino di Villa Carlotta (Lombardia);Villa del Balbianello (Lombardia); Giardino di Villa Arvedi (Veneto); Villa Parco Bolasco (Veneto); Giardini della Reggia di Venaria (Piemote); Parco delle Terme di Levico (Trentino-Alto-Adige); Parco del Castello di Miramare (Friuli-Venezia Giulia).

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.