In Austria obbligo di vaccino per i maggiorenni: è il primo Paese Ue

In Austria obbligo di vaccino per i maggiorenni: è il primo Paese Ue

La misura entrerà in vigore dall’1 febbraio. Il ministro della Salute: “Un grande e duraturo passo nella lotta contro la pandemia”

Dal primo febbraio il vaccino contro il Covid-19 sarà obbligatorio in Austria per tutti i cittadini maggiorenni. Il Consiglio nazionale del Paese alpino ha infatti approvato il provvedimento dopo ore di dibattito con 137 voti a favore e 33 contrari. Il ministro della Salute di Vienna, Wolfgang Mueckstein, ha definito la misura un “grande e, stavolta, duraturo, passo” nella lotta del Paese contro la pandemia.

LEGGI ANCHE: In Austria arriva una lotteria solo per i vaccinati contro il Covid

L’Austria è il primo Paese dell’Unione Europea a introdurre l’obbligatorietà per la somministrazione del vaccino. Ad oggi gli altri Paesi ad approvare una misura del genere erano stati Ecuador, Tagikistan, Turkmenistan, Indonesia e Micronesia. Stando ai dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), l’Austria ha fatto registrare oltre 519mia casi di contagio e poco più di 6mila decessi.

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.