La Sardegna vieta l’ingresso ai non residenti

La Sardegna vieta l’ingresso ai non residenti

Firmata ordinanza super restrittiva, no ad arrivi incontrollati

La Sardegna, unica Regione italiana in zona bianca, ha scelto la linea dura: i proprietari di seconde case non residenti possono entrare solo per comprovate esigenze lavorative o motivi di salute e comunque presentando la certificazione di vaccinazione avvenuta o di negativita’ al tampone. L’ordinanza adottata dal presidente Solinas, valida da oggi 18 marzo al 6 aprile, e’ sulla scia di quelle della Valle d’Aosta e dell’Alto Adige che da subito avevano emanato un provvedimento restrittivo rispetto al decrreto del Governo. Sino all’ultimo la Regione era pronta per un’ordinanza che si limitava a inasprire i controlli agli arrivi.

L’ordinanza di Solinas inasprisce i controlli agli arrivi e prevede dei filtri fin dall’imbarco. I vettori e gli armatori acquisiscono dai passeggeri l’avvenuta registrazione sulla app Sardegna Sicura ma anche la documentazione che attesti i motivi per cui si viaggia e il possesso dei requisiti previsti dal Dpcm 2 marzo 2021 per gli spostamenti dalle Regioni di provenienza. In assenza sara’ vietato l’imbarco. Il presidente ha deciso di coinvolgere il corpo forestale a supporto del personale dell’Ats nelle attivita’ di monitoraggio e controllo delle certificazioni di avvenuta vaccinazione e di sottoposizione al tampone molecolare o antigenico. Un ruolo e’ assegnato anche ai sindaci che, in qualita’ di autorita’ di protezione civile e sanitaria, vigilano sul rispetto dell’ordinanza sui test obbligatori, monitorando il rispetto della permanenza domiciliare nei centri abitati, attraverso la Polizia locale e le Compagnie barracellari. Il Corpo forestale fara’ la stessa cosa ma nelle aree rurali e costiere. 

In serata, prima della pubblicazione del provvedimento regionale, alcuni sindaci avevano annunciato ordinanze locali per vietare l’arrivo dei non residenti nelle seconde case: fra i primi Bauladu, Girasole, Macomer, Scano Montiferro e Villanovaforru, tutti delle zone interne della Sardegna, con l’eccezione di Girasole, sulle coste dell’Ogliastra. 

Tag: Sardegna, covid.19, pandemia

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: