Patto di stabilità, Schlein “Governo ha accettato compromesso dannoso”

ROMA (ITALPRESS) – “Il governo italiano ha accettato un compromesso dannoso per l’Italia su una riforma importante come quella del patto di stabilità e crescita: hanno guardato altri decidere – la Francia e la Germania in particolare – e sono stati del tutto assenti nel negoziato”. Lo ha detto la segretaria del Pd, Elly Schlein, a “Tagadà” su La7. “Il risultato è che ci stanno riportando all’austerità, con un compromesso che introduce di nuovo dei parametri rigidi quantitativi uguali per tutti i Paesi sul rientro del debito e del deficit”, ha spiegato. “Il governo, nella sua incapacità di costruire assi con i Paesi che hanno situazioni più simili alle nostre o anche per antipatie politiche, è arrivato tardi a quel negoziato e ha guardato gli altri decidere: a pagare sarà l’Italia, perchè è un’ipoteca colossale sul futuro del Paese”, ha concluso Schlein.Sulla manovra, secondo la segretaria dem, “è vero c’erano poche risorse, ma hanno scelto di utilizzare malissimo quelle che avevano e anche nella riforma fiscale purtroppo vediamo questo andazzo, oltre al fatto che abbiamo perso il conto dei condoni”.(ITALPRESS).– Foto: Agenzia Fotogramma –

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.