Sunak ad Atreju: tra politica e alleanze

Sunak ad Atreju: tra politica e alleanze

di Antonio Simondi

La terza giornata di Atreju, kermesse politica organizzata dal partito di maggioranza Fratelli d’Italia è già una giornata entrata nella storia, in quanto ha visto la partecipazione e gli interventi sul presidente albanese Rama e di uno delle persone più ricche al mondo, nonché capo della Tesla, della piattaforma “X”, il visionario Elon Musk.

Ma oltre al premier Rama e Elon Musk è intervenuto anche il primo ministro del Regno Unito Rishi Sunak. Il sabato romano di Sunak, inizia con l’ Incontro all’ ora di pranzo a Palazzo Chigi con il presidente Rama e la premier Meloni da fare da padrona di casa, un incontro che ha rimarcato la vicinanza politica dei tre presidenti sul tema di controllo delle frontiere e di lotta all’ immigrazione illegale e incontrollata. In seguito al vertice dell’ alleanza, Sunak è arrivato ad Atreju, nella grande sala all’ ombra di Castel Sant’ Angelo e alla presenza di numerose persone. Sunak prima di intervenire è stato presentato con grande sorpresa tra il pubblico dalla presidente Meloni.

Sul palco Sunak ha espresso grande soddisfazione e unità nei confronti dell’ Italia, parlando di lotta contro l’ immigrazione clandestina, la difesa dei confini e la questione del Ruanda stile patto Italia-Albania degli ultimi mesi, questione che in Inghilterra è vista con grande scetticismo e critiche. Infine Sunak ha salutato il popolo di Atreju con un affettuoso buon Natale letto in italiano, lasciando il palco dopo l’ abbraccio con la Meloni. Dunque cosa rimane della giornata di Sunak? Come hanno scritto diversi quotidiani italiani e soprattutto inglesi ed esperto di politica, la Meloni e Sunak hanno stretto la loro alleanza su molti aspetti dai temi economici a quelli di difesa e controllo delle frontiere, una vicinanza politica e di idee in un Europa che da poco ascolto su alcune questioni e che dovrebbe ascoltare di più.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.