Empoli e Lecce si dividono la posta, 1-1 al Castellani

Empoli e Lecce si dividono la posta, 1-1 al Castellani

EMPOLI (ITALPRESS) – Empoli e Lecce non si fanno male: finisce 1-1 il primo posticipo della 15^ giornata, a decidere il match il gol di Banda e l’autogol di Rafia. I toscani rimangono a un punto di distanza dalla zona retrocessione, terzo pareggio consecutivo per i giallorossi impegnati nel prossimo turno contro il Frosinone. Gli azzurri, invece, sfideranno il Torino. Tanta intensità ma poche emozioni nel primo tempo di un match sostanzialmente equilibrato. Se l’Empoli ha faticato a costruire a gioco a centrocampo, il Lecce non è riuscito a sfruttare il tridente offensivo composto da Sansone, Piccoli e Banda. I padroni di casa ci hanno provato con Cambiaghi, ma l’attaccante azzurro ha trovato davanti a sè Falcone: a pochi minuti dal termine del primo tempo Andreazzoli ha perso Caputo, forzato il cambio con Shpendi. Nella ripresa i toscani hanno cercato di sbloccare il punteggio con la soluzione dalla distanza: lo stesso Falcone è stato reattivo sulle due conclusioni da parte di Grassi, entrambe dai 25 metri. Al 19′ della ripresa è arrivato invece il gol del vantaggio dei salentini, Banda ha calciato da lontanissimo trovando l’errore di Berisha, sorpreso dalla traiettoria ad effetto da parte dell’attaccante zambiano. Il pareggio dei toscani è stato immediato con l’ennesima iniziativa offensiva da parte di Cambiaghi, decisiva la sfortunata deviazione da parte di Rafia nella propria porta. L’occasione più ghiotta per strappare l’intera posta in palio è capitata a Luperto, ma il tiro al volo è stato neutralizzato ancora una volta da Falcone, il migliore in campo del match. Nei cinque minuti di recupero entrambe le squadre hanno cercato il colpo del ko, è mancata soltanto la precisione: un pareggio che sta bene ad entrambe, ma la squadra di Andreazzoli deve tornare a vincere per poter invertire la rotta. – foto LivePhotoSport –(ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.