Italtennis ko in doppio contro il Canada, sfuma il sogno Davis

Sonego aveva portato in vantaggio gli azzurri, non paga la scelta di Berrettini con Fognini
Italtennis ko in doppio contro il Canada, sfuma il sogno Davis

MALAGA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Nel doppio di spareggio contro il Canada, è sfumato il sogno dell’Italtennis di tornare ad alzare al cielo la Coppa Davis a 46 anni dall’unico trionfo. In semifinale, dopo l’1-1 determinato dai singolari, Matteo Berrettini e Fabio Fognini hanno perso di fronte al duo nordamericano col punteggio di 7-6(2) 7-5. Il capitano non giocatore dell’Italia, Filippo Volandri, ha schierato a sorpresa il tennista romano, al rientro dopo l’ennesimo infortunio della stagione, tenendo a riposo lo specialista Simone Bolelli, alle prese con un risentimento al polpaccio. Dall’altro lato della rete ha giocato l’esperto Vasek Pospisil in coppia con Felix Auger-Aliassime, preferito allo “stanco” Denis Shapovalov. La scelta di Volandri, però, non ha pagato: Berrettini è apparso fuori condizione. Forse, col senno di poi, si poteva provare in doppio Lorenzo Sonego, splendido protagonista in singolare ma anche lui provato dopo la battaglia contro Shapovalov, o Lorenzo Musetti, che però non aveva brillato contro Auger-Aliassime. Domani, quindi, la finale di Coppa Davis, sempre a Malaga, vedrà di fronte il Canada e la sorprendente Australia. Un vero peccato per gli azzurri. Nel primo match di oggi il piemontese Sonego si era confermato e, dopo il bel successo su Tiafoe di giovedì, aveva portato a casa il primo punto. L’azzurro, numero 45 del mondo, ha battuto Shapovalov, numero 18 del ranking internazionale, col punteggio di 7-6 (4) 6-7 (5) 6-4, dopo circa tre ore e un quarto di autentica lotta. A seguire il toscano Musetti, però, nulla ha potuto contro il sesto giocatore dell’attuale classifica Atp. Auger-Aliassime ha piegato infatti il 20enne azzurro, numero 23 del mondo, con un perentorio 6-3 6-4. Infine il doppio di spareggi e tante recriminazioni per il team azzurro.Rimandati al 2023 i sogni di gloria dell’Italia, quando si potrà puntare (verosimilmente) sul ritorno dell’infortunato Jannik Sinner, assente nelle fasi finali di questi giorni, e soprattutto su un Berrettini in condizioni fisiche migliori.– foto agenziafotogramma.it – (ITALPRESS).

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.