Caro bollette: in Cdm il decreto per i primi 9 miliardi

Caro bollette: in Cdm il decreto per i primi 9 miliardi

Il ministro conferma per il 2022 la riduzione delle accise sui carburanti. Complessivamente gli aiuti ammonteranno a 21 miliardi. Meloni ai sindacati: “La situazione non e’ facile, collaborazione e non contrapposizione”.

Primo voto della XIX legislatura. Camera e Senato hanno approvato lo scostamento di bilancio e la Nota di aggiornamento al Def. Si tratta del primo provvedimento che il governo guidato da Giorgia Meloni ha sottoposto all’esame del Parlamento. E le opposizioni hanno risposto votando a favore, in entrambi i due rami, della risoluzione sul piano di rientro dal deficit, per la cui approvazione era richiesta la maggioranza assoluta.

Prima dell’esame in Aula, il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti e’ stato sentito in audizione dalle commissioni Speciali di Camera e Senato. Il titolare del Mef ha confermato la linea del “realismo, che contraddistingue l’approccio adottato dal governo” e che “comporta un attento monitoraggio dell’evoluzione complessiva del quadro nazionale e internazionale, che consente di intervenire tempestivamente laddove ve ne fosse la necessita’ per fronteggiare i possibili rischi di recessione che potrebbero toccare anche l’Italia”.

E il lavoro, “la priorità delle priorità”, dice la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ai sindacati nel primo faccia a faccia a Palazzo Chigi con Cgil, Cisl, Uil e anche l’Ugl. Sul tavolo del primo confronto del nuovo governo nella sala Verde con le parti sociali (venerdì ci saranno le associazioni delle imprese) approdano tutti i temi aperti, dalle emergenze alle riforme, con le richieste e le proposte. La premier ascolta e assicura la disponibilità a portare avanti il confronto, mettendo da parte “i preconcetti” e assicurando trasparenza e lealtà ma chiedendo “un supplemento di responsabilità” da parte di tutti: “Stiamo affrontando il momento più difficile della storia della Repubblica”. L’approccio è “di totale apertura e rispetto. Dove ci porterà questo confronto dipenderà dell’approccio e dalla disponibilità di ciascuno di noi”, chiarisce Meloni.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.