Il Napoli batte 4-2 l’Ajax ed è già agli ottavi di Champions

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli batte l’Ajax per 4-2 e blinda il passaggio agli ottavi di finale di Champions League con due gare d’anticipo. Azzurri tatticamente e tecnicamente superiori, con gli olandesi che hanno comunque provato a reagire ai molteplici assalti partenopei, tenendo il risultato in bilico fino alla fine. Bastano solo tre minuti al […]
Il Napoli batte 4-2 l’Ajax ed è già agli ottavi di Champions

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli batte l’Ajax per 4-2 e blinda il passaggio agli ottavi di finale di Champions League con due gare d’anticipo. Azzurri tatticamente e tecnicamente superiori, con gli olandesi che hanno comunque provato a reagire ai molteplici assalti partenopei, tenendo il risultato in bilico fino alla fine. Bastano solo tre minuti al Napoli per passare a condurre la gara, grazie al pallone di prima servito in area da Zielinski per Lozano, che con un colpo di testa morbido porta in vantaggio gli azzurri. Prova a rispondere l’Ajax, che crea un paio di pericoli al 9′ grazie a Bergwijn e Berghuis, ma il Napoli è dirompente in fase d’attacco e trova il corridoio del raddoppio con lo scambio tra Zielinski e Kvaratskhelia, che favorisce così Raspadori, formidabile a controllare con il destro e scaricare col mancino alle spalle di Pasveer. Napoli che gestisce bene il possesso, aggirando la fase di pressing dell’Ajax e trovando tanto campo davanti a sè per colpire in ripartenza. L’imprevedibilità di Kvaratskhelia e Lozano fa sì che i giocatori olandesi non trovino punti di riferimento per la fase difensiva. Primo tempo che si chiude senza nuovi sussulti da parte dei Lancieri, che tornano però rigenerati dall’intervallo e fanno subito male al Napoli, con il cross di Bassey e l’inserimento vincente di Klassen, che di testa batte Meret e accorcia le distanze. Basta però una nuova scintilla per infiammare nuovamente il Napoli, che anche grazie all’ingresso di Osimhen si riversa nuovamente in attacco e conquista – per fallo di mano di Tinder sulla conclusione del neo entrato Ndombelè – il calcio di rigore che riporta agli azzurri il doppio vantaggio. Dagli undici metri va Kvaratskhelia, che calcia forte alla destra di Pasveer, siglando il 3-1. Napoli dominante, ma l’Ajax sfrutta un episodio favorevole nell’area azzurra, con l’arbitro che assegna calcio di rigore per un dubbio intervento di Juan Jesus su Brobbey. Dal dischetto non sbaglia Bergwijn, che rende il finale di gara un vero e proprio assalto da parte dell’Ajax. E’ il Napoli però a chiudere la partita e la pratica qualificazione, con Osimhen che sradica palla a Blind e sigla con facilità la rete del definitivo 4-2.– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.