La guerra in Ucraina è diventata prima guerra economica mondiale

La guerra in Ucraina è diventata prima guerra economica mondiale
© John MACDOUGALL / AFP - La bandire ucraina e quella dell'Ue
Se il mondo dell’informazione vi mette sotto il naso una notizia eclatante voi fingete di abboccare; ma sapendo bene che quella che vi stanno servendo è una mezza verità. Vi lasciano volutamente al buio per sfruttare in tutti i sensi possibili l’ignoranza e la credulità popolare.
Se due rapinatori entrano in banca dalla porta principale e terrorizzano la clientela, non lasciatevi prendere dal panico; sicuramente stanno recitando un copione: il grosso danno si sta consumando altrove.
Le “pulizie di primavera” le stanno facendo personalmente dietro il palcoscenico i proprietari o i cassieri della banca. Hanno già messo in valigia tutti i contanti (il sangue dei risparmiatori) e corrono a depositarli al sicuro in qualche paradiso fiscale o a goderseli alle Maldive. E come da copione, ai manovali del crimine avranno lasciato la loro mazzetta di contanti alla cassa.
Non posso fornirvi garanzie scientifiche, qua lo dico e qua lo nego.
Ma quando Putin minaccia un conflitto atomico sta bleffando come i rapinatori di cui sopra. La bomba atomica è un reperto archeologico inutilizzabile. Se lo avessero capito in tempo avrebbero fermato la produzione di quelle porcherie, perché “troppo democratiche”, poco intelligenti e poco rispettose dei ricchi oligarchi mondiali piglia tutto.
Anche se ne facessero un uso mirato per uccidere solo poveri, alla lunga, gli effetti dell’atomica, se non sulla vita dei ricchi guerrafondai, (intanati come topi nei bunker atomici) si abbatterebbero sulla loro amatissima borsa.
Perciò il Putin che parla di guerra atomica, sta bleffando. Le sue sparate servono a farci considerare come male minore o persino come benedizione Divina, la PRIMA GUERRA ECONOMICO FINANZIARIA MONDIALE, studiata scientificamente da multinazionali e banche per ripulire a colpi di embarghi e contro embarghi tutti i risparmi della comunità mondiale, facendo prima mancare e poi schizzare alle stelle anche il prezzo dell’aria.
Così chi vorrà rimanere vivo sulla terra, accetterà obtorto collo, di farsi scippare della borsa per tenersi stretta la vita. E i poveri del mondo che non avranno risorse finanziarie per reggere a questo moderno assalto alla dirigenza comprando a prezzi stratosferici, moriranno per fame, sete, malattia o guerra civile.
Franco Luceri

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.