Come risparmiare viaggiando in treno di notte

Come risparmiare viaggiando in treno di notte
Estate equivale a dire tempo di vacanze e di viaggi. Ma in realtà, viaggiare è una prassi che, per motivi di lavoro o di piacere, accomuna migliaia di persone. Spesso per poter raggiungere una località particolarmente distante, l’ideale è viaggiare durante le ore notturne. Non tutti hanno l’abitudine di farlo ma si tratta di un’opzione che offre una serie di vantaggi, spesso poco noti. Nei prossimi paragrafi, cercheremo di scoprirli insieme. Vedremo inoltre come risparmiare viaggiando in treno di notte. Addentriamoci nel merito.

Perché viaggiare di notte in treno

Sono svariati i buoni motivi per cui vale la pena viaggiare di notte in treno. Prima di ogni altra cosa, scegliendo questa opzione, si può raggiungere la località di destinazione senza neanche rendersene conto. Il tempo necessario per il tragitto viene infatti speso per riposare. Questa opzione risulta in tal senso decisamente preferibile rispetto a un viaggio in auto perché si ha la possibilità di dormire anziché di guidare per ore e ore, evitando così stress nonché ogni possibile rischio di incidente dovuto a stanchezza o a colpi di sonno.

Vantaggi del treno rispetto all’aereo

A ben vedere, viaggiare in treno offre una serie di vantaggi anche rispetto all’utilizzo dell’aereo. Il primo beneficio è di tipo logistico: nella maggior parte dei casi le stazioni sono situate nel centro città con il conseguente risparmio sui costi di trasporto dall’aeroporto. Ma non solo. Scegliendo di viaggiare in treno, si eliminano di fatto i tempi morti. Sebbene l’aereo possa sembrare di per sé un mezzo più rapido (e concretamente lo è), è opportuno ricordare che al volo dobbiamo sommare il tempo che impieghiamo per raggiungere in anticipo l’aeroporto fuori città, effettuare il check in, passare il controllo di sicurezza e imbarcarci. A queste attività si aggiungono quelle che si svolgono una volta atterrati, tra cui il recupero dei bagagli.

Altro vantaggio significativo si trova nel fatto che, a differenza dei viaggi che si effettuano in aereo, per chi sceglie il treno non esistono limiti al peso del bagaglio.

Non va poi dimenticato il fattore ambientale. Se confrontate con le emissioni di gas serra e al consumo di energia, le prestazioni ambientali di un treno sono notevolmente migliori rispetto a quelle non solo del trasporto aereo ma anche di quello su gomma. Per rendersi conto dell’entità della questione è sufficiente pensare che, prendendo in esame la stessa tratta, un aereo emette mediamente una quantità di CO2 settantasette volte superiore rispetto a un treno. Viaggiare in treno aiuta quindi a salvaguardare il nostro Pianeta.

Dove comprare i biglietti per i treni notturni

Una volta conosciuti tutti gli innegabili vantaggi che si possono ottenere scegliendo di viaggiare in treno nelle ore notturne, muoviamo un ulteriore passo in avanti. Vediamo cioè dove comprare i biglietti per i treni notturni. Esistono diverse possibilità. Oltre che nelle agenzie viaggi o sui siti dei singoli operatori risulta, rapido e vantaggioso cercare i migliori prezzi per i treni notturni su appositi portali capaci di offrire comparazioni tra le diverse proposte. È il caso di Omio, motore di ricerca dedicato ai viaggi, che aiuta a trovare il modo più veloce ed economico per muoversi in totale comodità e risparmiando.

Tre idee di mete ideali da raggiungere con treni notturni

Dall’Italia sono numerose le mete europee raggiungibili comodamente con i treni notturni. Suggeriamo tre idee di destinazioni ideali.

Barcellona

Il treno per Barcellona dall’Italia attraversa la Francia ed è possibile percorrere due diverse rotte passando per Milano o per Genova.

Parigi

Per raggiungere Parigi in treno, uno degli itinerari più suggestivi è certamente quello da Ginevra a Parigi. Il tragitto si snoda tra le montagne lungo la linea Haut-Bugey che attraversa la gola dell’Ain, passando per lo storico viadotto di Cize-Bolozon.

Vienna

Da Milano partono i principali collegamenti dei treni per Vienna. Ma anche Venezia è direttamente collegata alla capitale austriaca con partenze che raggiungono le stazioni di Treviso, Conegliano, Pordenone e Udine. Esiste inoltre un treno notturno che parte da Roma, passando per Firenze e Bologna. italpress

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.