Anticipo d’estate in Italia con Hannibal

Anticipo d’estate in Italia con Hannibal

Anticipo d’estate in Italia, ma non solo: il cambiamento climatico sta portando valori termici eccezionali su gran parte del nostro emisfero, già a maggio. Chissà cosa succederà in Estate, avremo una stagione peggiore del 2003? Una domanda che iniziamo a porci.

Intanto in Pakistan si sono toccati i 51°C all’ombra, a Delhi in India è stato battuto il record assoluto di maggio con più di 49°C. Agli appassionati di cucina non sfuggirà che per le pietanze che si possono cucinare ‘a bassa temperatura’ la cottura avviene tra i 50 e 60 gradi centigradi: ci siamo quasi…

Altri numeri arrivano da Hannibal, l’ondata di caldo nordafricano che sta invadendo l’Europa: siamo già 4-8 gradi oltre la media sul settore occidentale, ma per il prossimo weekend si prevedono 16°C oltre la norma! Questo valore ‘mostruoso’ è atteso sulla Penisola Iberica dove, senz’altro, saranno battuti numerosi record di maggio e probabilmente anche qualche valore annuale assoluto: in Italia è atteso il picco del caldo Sabato prossimo con un’anomalia di 10 gradi e con valori intorno ai 35-36°C all’ombra tra Pianura Padana e Sardegna.

Anche il Sud inizierà a sentire gli effetti di Hannibal nel corso dei prossimi giorni con temperature però leggermente più basse rispetto al resto del Belpaese.

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma che l’onda calda di Hannibal colpirà soprattutto Penisola Iberica e Francia poi, come nel 2003, si espanderà verso i settori occidentali italiani. Sono attesi anche 25-27°C a 1500 metri in montagna, per trovare refrigerio dovremo tuffarci in acqua: la temperatura del mare è ancora decisamente fresca, intorno ai 22°C.

51°C in Pakistan, 16 gradi di anomalia in Portogallo, precocissima lunga ondata di calore europea a maggio: come sappiamo, quando avvengono queste ondate persistenti, il calore e l’energia tendono ad accumularsi per poi trasformarsi in ‘carburante’ per i temporali. Appena arriverà una perturbazione, dopo la fine dell’ondata di caldo, rischieremo ‘piogge monsoniche’ anche in Italia. Al momento la fase calda è prevista fino al 23 maggio.

Il Team iLMeteo seguirà e aggiornerà sempre le previsioni, costantemente e più volte al giorno per limitare i danni del caldo estremo e dei potenziali nubifragi attesi alla fine dell’ondata di calore portata da Hannibal.

Anche nel lontano maggio del 1953, dopo una precoce fase torrida, arrivò una tempesta violentissima: in quell’occasione, il 23 del mese, un tornado spezzò la guglia della Mole Antonelliana a Torino!

Con il Cambiamento Climatico gli eventi estremi hanno raddoppiato e localmente triplicato la frequenza negli ultimi 20 anni, dovremo quindi prestare sempre più attenzione al meteo soprattutto in Estate e, come quest’anno, anche in Primavera.

NEL DETTAGLIO

Martedì 17. Al Nord: sole e caldo estivo salvo qualche occasionale acquazzone di calore in montagna. Al Centro: bel tempo e caldo, isolati piovaschi pomeridiani sui rilievi abruzzesi e molisani. Al Sud: bel tempo salvo temporali pomeridiani su Basilicata e Puglia.

Mercoledì 18. Al Nord: bel tempo, dal primo pomeriggio temporali su Alpi e Prealpi con fenomeni in locale estensione verso le pianure adiacenti. Al Centro: bel tempo. Al Sud: sole e caldo in aumento.

Giovedì 19. Al Nord: sole e caldo estivo, temporali di calore sulle Alpi. Al Centro: sole e caldo estivo. Al Sud: soleggiato e caldo.

Tendenza. Dominio dell’Anticiclone Hannibal con tanto sole da Nord a Sud e possibili temporali pomeridiani confinati ai settori montuosi. Picco del caldo atteso durante il fine settimana.

 

9Colonne

Redazione Radici

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.