ARABIA SAUDITA – I PROGETTI DI MOHAMMED BIN SALMAN E LA VISITA DI MATTEO RENZI

ARABIA SAUDITA – I PROGETTI DI MOHAMMED BIN SALMAN E LA VISITA DI MATTEO RENZI

CONNESSIONI
A CURA DI VALERIA DE CARLO
Corrispondente dall’Arabia Saudita
Si è conclusa a Riyadh, capitale dell’Arabia Saudita, la Future Investment Initiative (FII) che è una piattaforma internazionale aperta all’incontro tra leader globali, investitori e innovatori.
Ha avuto una durata di due giorni e il tema di quest’anno era “The Neo -Rinascimento.”
Si sono alternati una serie di relatori di alto profilo tra cui Usain Bolt, giamaicano otto volte medaglia d’oro olimpica, Kevin Rudd, ex primo ministro australiano ed anche, Matteo Renzi, ex primo ministro italiano.
Il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman ha avuto una conversazione con l’ex primo ministro italiano Renzi principalmente incentrata sull’espansione della città di Riyadh.
Il richiamo alla Vision 2030 basata sullo sviluppo del territorio saudita non più dipendente esclusivamente dalla risorsa del petrolio ha trovato enorme riferimento nel discorso di Mohammed bin Salman. Durante la sua discussione con l’ex primo ministro italiano Matteo Renzi, il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha spiegato come le risorse dei fondi di investimento pubblici aumenteranno nel prossimo decennio con l’avanzare del Regno in generale e di Riyadh nello specifico.
Il principe ereditario ha menzionato i numerosi progetti ecosostenibili avviati un po’ dappertutto sul territorio con riferimento a quello, straordinario, di Neom.
Ha specificato che proprio sotto la guida di King Salman, durante i passati 50 anni, Riyadh si è trasformata da una città di 150.000 residenti in una metropoli di 7,5 milioni di persone pertanto, ha continuato MBS, è un’enorme opportunità per creare una straordinaria crescita economica in Arabia Saudita e per sviluppare industria, turismo e grandi progressi.
Le previsioni sono che la città ospiti nel futuro fino a 20 milioni di persone, e, secondo gli obiettivi di MBS, Riyadh dovrebbe diventare una delle città più importanti del mondo in termini di qualità della vita, turismo e servizi.
Ricollegandosi al concetto di ecosostenibilità tra i progetti degni di menzione c’è il “Green Riyadh” che ha lo scopo di piantare milioni di alberi nella città, riducendo soprattutto il livello di polveri sottili e quindi di inquinamento.
Di fronte a tutti questi progetti Matteo Renzi pareva particolarmente entusiasta e si è complimentato con Mohammed bin Salman per le prospettive future dell’Arabia Saudita.


Valeria De Carlo – Arabia Saudita

Ph:Saudi Gazzette

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: