Mozione di sfiducia verso il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Mozione di sfiducia verso il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Presentata dal Comitato Nazionale delle Libertà una mozione di sfiducia verso il Presidente Giuseppe Conte

I cittadini italiani e le associazioni, firmatari della presente petizione, chiedono ai partiti dell’opposizione, ed a tutti quelli che vorranno sostenerla, di farsi da portavoce della presente mozione di sfiducia nei confronti del Consiglio dei ministri e del Presidente del Consiglio Avv. Giuseppe Conte, per la tutela dei seguenti diritti inviolabili costituzionalmente garantiti e compromessi dall’attività esecutiva e legislativa dell’attuale governo.

Dopo aver attentamente:

  • esaminato le premesse ed i relativi articoli di legge;
  • preso atto della violazione di diversi diritti costituzionalmente garantiti e delle illegittime e dannose azioni effettuate dal governo prima e dopo la firma dei diversi D.P.C.M.;
  • analizzato le numerose motivazioni alla base della nostra iniziativa popolare;

chiediamo:

  • ai Presidenti della Camera e del Senato, di procedere, in base all’Art. 94 della Costituzione, alla mozione di sfiducia, ad iniziativa popolare, verso il governo e di tutto il Consiglio dei ministri;
  • alla Magistratura, in base all’Art. 96 della Costituzione, di richiedere al parlamento l’autorizzazione a procedere nei confronti del Presidente del Consiglio dei ministri, per il reato di cui agli artt. 438 – 452 C.p. (Epidemia colposa) e per tutti gli altri reati da essa ravvisabili e commessi nell’esercizio e non delle loro funzioni;
  • al Presidente della Repubblica, On. Sergio Mattarella, di procedere allo scioglimento delle Camere e provvedere all’indizione di nuove elezioni utilizzando sistemi informatici per evitare contagi.

Leggi petizione completa e riferimenti normativi >>

La pensi come noi?

Allora unisciti ai promotori e a tutti i liberi cittadini che hanno già firmato.

Sottoscrivi anche Tu la petizione popolare!

Gruppo Facebook:

Vai al gruppo

Sicuri della vostra comprensione, vi chiediamo una collaborazione attiva e la diffusione massiva di questa petizione, al fine di far aderire all’iniziativa il maggior numero possibile di cittadini.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: