Riunione rappresentanti Comunità Italiana in Brasile

Primo piano

Written by:

Lo scorso 6 dicembre si è tenuta a Rio de Janeiro, presso il Consolato Generale d’Italia, l’annuale riunione dei rappresentanti della comunità italiana in Brasile. Al centro del dibattito i servizi alla collettività, le attività della rete consolare e la collaborazione tra quest’ultima e gli organismi eletti. La riunione, che si è articolata in tre moduli (consolare, economico-commerciale e culturale) ha costituito altresì una occasione per un dialogo diretto sui temi dello sviluppo delle relazioni economiche e commerciali bilaterali e della promozione della lingua e cultura italiana. Data la sua estensione geografica, il Brasile presenta esigenze e problemi paragonabili a quelli di un intero continente. Obiettivo della riunione è promuovere un approccio che sia in grado di favorire un più stretto coordinamento con i soggetti del sistema Italia attivi nel Paese.

Alla riunione hanno preso parte, tra i rappresentanti degli italiani in Brasile, il Sen. Ricardo Merlo e l’On. Luis Roberto Lorenzato, eletti nella Circoscrizione Estero, ripartizione Sudamerica, i Presidenti dei Comites (Comitato degli italiani all’estero) e i Consiglieri del CGIE (Consiglio Generale degli italiani all’Estero). Presente, per la Farnesina, il Direttore Generale per gli Italiani all’Estero, Min. Vignali.

Presenti anche, per la parte economico-commerciale, rappresentanti della Banca d’Italia, di ICE, dell’ENIT e della SACE, e i Presidenti delle Camere di Commercio; per la parte culturale, gli Istituti Italiani di Cultura, i Dirigenti scolastici, i Lettori di ruolo presso le università brasiliane, le Scuole paritarie, gli Enti gestori, nonché i rappresentanti dei dipartimenti di italianistica delle università.

L’incontro ha costituito un’utile occasione per condividere esperienze e proposte operative tra i soggetti attivi nel Paese per la promozione del Sistema Italia; nonché per ricordare il contributo che i rappresentanti degli italiani all’estero sono chiamati a dare alla vita politica, economica, culturale e sociale del Paese che li ospita, nonché il loro ruolo determinante per permettere ai connazionali di partecipare attivamente alla vita della propria collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *