Italiani all’estero, raccontateci la vostra storia

Primo piano

Written by:

Per gli oltre 5 milioni di connazionali residenti all’estero sono raccolte in questa sezione le informazioni relative alle attività che il MAECI e la rete diplomatico consolare svolgono in favore delle collettività italiane nel mondo. Sono, inoltre, riportati in queste pagine le informazioni relative ai servizi consolari cui possono accedere, in particolare, gli italiani che si trovano o risiedono all’estero.

Sono oltre cinque milioni di connazionali iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE), molti di più sono i nostri connazionali, soprattutto giovani, che da meno di dieci anni vivono in un Paese diverso dall’Italia. Alcuni si iscrivono alle liste dei vari comuni di residenza, ma di fatto, confrontando i dati, i conti non tornano mai. Non esistono cifre né stime attendibili che ci possano dire quanti sono gli italiani residenti a tempo determinato o indeterminato fuori dai confini nazionali. I giovani che tutti gli anni abbandonano a migliaia il Belpaese sono un fenomeno sconosciuto e incontrollabile, anche per lo stesso Ministero degli Esteri. 

E’ noto che gli uffici AIRE dei Comuni italiani non sono aggiornati in quanto chi parte non dichiara di partire e quando giunge a destinazione non si reca alla sede consolare per dichiarare di essere arrivato.

Le stime attuali dicono che circa 5000 milioni sono ancora in possesso di passaporto italiano e residenti all’estero e pertanto con diritto di voto dunque sono a tutti gli effetti ‘ elettori’.

Era da molto tempo che volevo lanciare questa iniziativa per chi da anni o da pochi mesi non vive più in Italia. Desidero conoscere le vostre storie come la mia da ex emigrato.

Chiedo a voi ‘italiani nel mondo’, se fate parte di questa comunità in costante aumento, o avete intenzione di farlo, scriveteci i vostri dati e raccontateci la vostra storia, i motivi che vi hanno spinto all’espatrio, i luoghi in cui avete vissuto e le ragioni per cui avete deciso di rimanere o le motivazioni grazie alle quali fareste possibilmente ritorno in patria.

Sarei molto felici di pubblicare le vostre storia sia che siete siciliani, pugliesi, abruzzesi, laziali, liguri, friulani, trentini, bellunesi, lombardi ecc. tutti avranno spazio per le loro storie.

Inviate la vostra storia a RADICI:ufficiostampa@progetto-radici.it