Sinner batte Berrettini a Wimbledon, ok Fognini e Paolini

Sinner batte Berrettini a Wimbledon, ok Fognini e Paolini

LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Matteo Berrettini ci prova ma al terzo turno di Wimbledon ci va Jannik Sinner. E’ il numero uno del mondo ad aggiudicarsi il derby italiano sul Centrale: 7-6(3) 7-6(4) 2-6 7-6(4) dopo tre ore e 42 minuti. Primo set di grande equilibrio, con entrambi gli azzurri che riescono a tenere sempre la battuta, nel secondo parziale il 28enne romano – che sui prati londinesi è arrivato in finale nel 2021, battuto da Djokovic – riesce a strappare il servizio a Sinner ma immediato arriva il contro-break. Anche stavolta serve il tie-break per spezzare l’equilibrio e anche stavolta è il 22enne altoatesino ad avere la meglio. Berrettini non molla, continua a spingere e prova a riaprire i giochi sfruttando qualche passaggio a vuoto del rivale. Il quarto parziale segue lo stesso spartito dei primi due ma per la terza volta il tie-break sorride a Sinner, che si conferma così uno specialista dei derby italiani giocati a livello Atp: 14 match e 14 vittorie, con Berrettini che si era dovuto arrendere anche nell’unico precedente, all’Open del Canada del 2023. Il numero uno del mondo e del tabellone, semifinalista nella scorsa edizione, affronterà ora il serbo Miomir Kecmanovic, numero 52 Atp, che ha eliminato Tallon Griekspoor, 27esima testa di serie, 4-6 7-6(7) 1-6 6-2 6-3: tre i precedenti, tutti a favore di Sinner, l’ultimo dei quali a Cincinnati due anni fa.
Ma il tennis azzurro sorride sui campi dell’All England Club anche con Fabio Fognini e Jasmine Paolini. Il 37enne ligure, in versione biondo platino e su una superficie certo non fra le sue preferite, centra l’impresa di giornata eliminando Casper Ruud, ottavo favorito del tabellone, per 6-4 7-5 6-7(1) 6-3 in tre ore e 16 minuti di gioco. Fognini, che avrebbe già potuto chiudere i conti nel terzo set dove ha avuto un match-point al servizio sul 5-2, eguaglia così il suo miglior risultato a Wimbledon, raggiunto in altre sei occasioni. Niente derby però per lui: il suo avversario al terzo turno sarà Roberto Bautista Agut, 36enne spagnolo che ha stoppato la corsa di Lorenzo Sonego per 6-3 3-6 6-3 6-4 dopo due ore e 47 minuti. Fognini è avanti 7-3, nessuno dei quali però sull’erba, con l’ultimo confronto al Roland Garros 2019 vinto in quattro set dall’azzurro.
Fra le donne, invece, approda al terzo turno Jasmine Paolini. La 28enne tennista toscana, settima testa di serie e mai andata oltre il primo turno nel Major londinese, ha battuto la belga Greet Minnen per 7-6(5) 6-2 in un’ora e 32 minuti di gioco. Ora la canadese Bianca Andreescu, scivolata al numero 176 del ranking ma campionessa degli Us Open 2019: le due si ritrovano dopo il recente match sulla terra rossa parigina vinto in tre set dall’azzurra.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.