Yildiz e Vlahovic, la Juventus vince 2-1 a Frosinone

FROSINONE (ITALPRESS) – Natale con vittoria per la Signora. La Juventus si impone per 2-1 in casa del Frosinone, dopo una partita equilibrata e intensa, specialmente nella ripresa. Al Benito Stirpe decidono le reti del giovane Yildiz e di Vlahovic: per il Frosinone Baez aveva trovato il momentaneo 1-1 in apertura di ripresa. La novità di giornata nella Juve è la chance da titolare per il giovane Yildiz, ai danni di Vlahovic inizialmente in panchina. Al turco classe 2005 bastano solo dodici minuti di partita per siglare la sua prima rete in Serie A: Kostic recupera alto il pallone e serve Yildiz che salta tre avversari e fulmina Turati con un potente destro sul primo palo. Oltre al gol bianconero, il primo tempo non regala altre particolari occasioni da gol. Solo Danilo al 34′ spedisce a lato di testa il cross da corner di Kostic. La Juve lascia il pallino del gioco in mano al Frosinone, aspettando il momento giusto per colpire, soprattutto in contropiede. Il giro palla dei ragazzi di Di Francesco, però, è decisamente più lento e inconcludente del solito. Da segnalare nella prima frazione gli infortuni di Alex Sandro e Lirola, mentre il diffidato Cambiaso, in seguito all’ammonizione, salterà la gara con la Roma. Al 6′ della ripresa il Frosinone pareggia con una fiammata improvvisa di Baez: Monterisi verticalizza per l’ex Cosenza, bravo a sgusciare alle spalle di Kostic e a battere Szczesny col piatto destro. Allegri non ci sta e dopo l’1-1 opta addirittura per un triplo cambio, inserendo Iling, Vlahovic e Nicolussi Caviglia. Le squadre si allungano e i ciociari al 58′ sfiorano il 2-1, grazie a un insidioso destro dell’ex Soulè. Entrambe le squadre puntano al bottino massimo e la partita ne beneficia in termini di intensità. Al 72′ Harroui calcia a giro da fuori area, costringendo Szczesny al miracolo; quattro minuti dopo è la Juve a sfiorare il 2-1, ma la sforbiciata di McKennie si stampa sulla traversa. Alla fine a risolvere la partita, in favore della Juve, è la classica giocata del campione: al 81′ Vlahovic riceve il cross di McKennie e di testa indirizza la palla all’incrocio dei pali. Un gol bellissimo e pesantissimo sia per l’autostima del serbo sia per le ambizioni tricolore dei bianconeri. Il possibile 3-1 di Vlahovic viene annullato per fuorigioco. Il Frosinone non ha la forza di replicare e gli uomini di Allegri possono festeggiare i tre punti.– foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.