Alluvione Emilia-Romagna – I sindaci e l’Anci: serve un tavolo permanente che ci coinvolga nelle decisioni

Alluvione Emilia-Romagna – I sindaci e l’Anci: serve un tavolo permanente che ci coinvolga nelle decisioni

Un incontro urgente con governo e regione per condividere le scelte e coinvolgere tutti gli attori dei territori sia nella gestione degli indennizzi che nella pianificazione degli interventi da realizzare. E’ quanto richiedono i sindaci dell’Emilia-Romagna intervenuti in video conferenza all’incontro organizzato dall’Anci per fare il punto sulla bozza di decreto a sostegno dei territori alluvionati.

Durante la riunione, presieduta dal presidente di Anci Emilia Romagna Luca Vecchi e dal sindaco di Ravenna Michele De Pascale, è intervenuto il presidente dell’Anci Antonio Decaro che ha ribadito la vicinanza dei sindaci italiani e della struttura Anci ai territori colpiti sul versante del supporto tecnico e amministrativo.

I sindaci hanno chiesto di essere coinvolti in prima persona, per rappresentare appieno i bisogni delle proprie comunità e offrire quanto più possibile un quadro di certezze agli enti e ai cittadini. I primi cittadini chiedono inoltre chiarezza sui tempi e i modi di gestione dell’emergenza e poi della ricostruzione.

Allo stato attuale, secondo i sindaci, nella bozza di decreto restano incertezze sulla partita delle esenzioni fiscali per i cittadini e le relative compensazioni ai Comuni per le conseguenti mancate entrate. Così come non ci sono certezze nella linea diretta di finanziamento ai Comuni per interventi di somma urgenza. Abbiamo bisogno – hanno ribadito i sindaci – di confrontarci urgentemente in un tavolo unico con la Regione e il Governo.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.