E’ morto il regista Alessandro D’Alatri

E’ morto il regista Alessandro D’Alatri

ROMA (ITALPRESS) – E’ morto, all’età di 68 anni, il regista Alessandro D’Alatri. Nato a Roma, passa alla regia agli inizi degli anni ottanta, dirigendo più di 100 spot pubblicitari che ottengono ottimi riconoscimenti. Nel 1991 fa il suo debutto sul grande schermo con il film Americano rosso, con il quale vince il David di Donatello e il Ciak d’Oro come miglior film esordio.Nel 1993 dirige Kim Rossi Stuart in Senza pelle, film che presenterà a Cannes nella sezione Quinzaine des rèalisateurs. Dirige uno speciale per la tv su Sergio Citti e successivamente realizza un documentario dal titolo Il prezzo dell’innocenza che racconta la prostituzione infantile in Thailandia. Nel 1997 progetta anche un film in lingua inglese, Bravo Randy, che dovrebbe vedere tra gli interpreti Valeria Golino e Jovanotti, suo vecchio amico. Il film, però, non viene girato per problemi di budget.Nel 1998 lavora ancora con Kim Rossi Stuart ne I giardini dell’Eden, in concorso alla Mostra del cinema di Venezia. Nel 2000 vince il Leone d’argento al festival della pubblicità di Cannes, per lo spot della posta prioritaria. Nel 2002 dirige Fabio Volo in Casomai, che ottiene un ottimo successo di critica e pubblico e che permette all’altra interprete del film, Stefania Rocca, di essere candidata al Nastro d’argento come miglior attrice.Nel 2005 torna a lavorare con Fabio Volo ne La febbre, in cui racconta la vita di provincia immobile e lenta. Nel 2006 dirige Commediasexi con Sergio Rubini, Paolo Bonolis, Margherita Buy, Stefania Rocca, Elena Santarelli, Rocco Papaleo e Michele Placido.. Nello stesso anno gli viene consegnato l’Angelo alla carriera nel corso del festival cinematografico “Cielo e Terra” di Terni, che gli rende omaggio anche con una proiezione di I giardini dell’Eden.Nell’aprile 2010 esce Sul mare film di cui D’Alatri è sceneggiatore e regista, vincitore del premio speciale 2010 al festival Alabarda d’oro. Tra i suoi successi televisivi “I bastardi di Pizzofalcone” e “Il commissario Ricciardi”.-foto agenziafotogramma.it-(ITALPRESS).

Redazione Radici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.