Scuola di arte drammatica

Scuola di arte drammatica

di Roberto Chiavarini

Ho seguito, recentemente, con sguardo distaccato, il Festival
del Cinema Internazionale, svoltosi non ricordo più in quale Paese del mondo, magari perché ero  incuriosito solo dal Candidato alla migliore interpretazione …

Mah … in quest’Era di “Scalzacani”, appare sempre più difficile trovare un Attore di Origine controllata …

Oltretutto, oggi, c’è una grande produzione di “Fiction” a livello globale, per cui, scema la qualità stessa degli attori impiegati, tante sono le “Serie” prodotte e distribuite sulle varie e molteplici piattaforme TV.

Se solo penso a Grandissimi Attori del passato …

Comunque, di tanto in tanto, qualcosa di buono si trova nelle giovani generazioni di Attori … per carità … soprattutto se recitano al fianco di  protagonisti più anziani di indubbia e provata qualità interpretativa.

Gli Attori poco credibili, poi, sono soprattutto quelli che in un conflitto a fuoco, colpiti da un proiettile, devono rotolarsi a terra, molte volte con
una mimica che fa ridere …

Ed allora, sarebbe appena il caso di farli istruire dalla natura, perchè in essa di Attori bravi ce ne sono, eccome.

Il Premio per la migliore
interpretazione, lo darei soprattutto all’Opossun, il quale, una volta che si accorge di non avere via di fuga dai predatori, si sdraia a terra stendendo le sue zampe verso l’alto, per assumere una postura verosimile ad uno stato comatoso, pur se solo simulato.

L’Opossum, resta così per diverso tempo e i predatori che si avvicinano per predarlo, si allontanano immediatamente,
dubbiosi sulla qualità della carne che potrebbe essere infetta e non più buona da mangiare…

Altro che Scuola d’Arte Drammatica …

ROBERTO CHIAVARINI
Opinionista di Arte e Politica

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *