L’ultra romanticismo in provincia di Modena

L’ultra romanticismo in provincia di Modena

Dal 17 ottobre al 16 gennaio 2022 si svolgerà la mostra “Ultraromanticismo. Il post umano, tra inquietudini e abbandono”, esposizione collettiva che condurrà lo spettatore alla scoperta delle sedi museali e dei tesori storici e architettonici della provincia modenese nei comuni di Castelnuovo Rangone, Pavullo nel Frignano, Castelfranco Emilia, Savignano sul Panaro, Spilamberto e Vignola, i quali promuovono il progetto in collaborazione con l’Associazione culturale Ricognizioni sull’arte, con il sostegno di BPER Banca e Galleria Ossimoro e con la curatela di Sergio Bianchi, Alessandro Mescoli, Massimiliano Piccinini, Federica Sala, Laura Solieri e Andrea Barillaro. Le opere d’arte sono realizzate da una cinquantina di artisti contemporanei che operano in diversi ambiti: pittura, scultura, fotografia, video, installazione e ceramica. Unitamente alle ricerche degli autori contemporanei, saranno esposte anche opere del ‘700 e ‘800 di Felice Giani, Luigi Manzini, Giuseppe Obici e Giovan Battista Piranesi, provenienti dalla Galleria Ossimoro e da collezioni private. La prima sezione della mostra sarà inaugurata il 17 ottobre alle ore 11.30 presso lo Spazio CRAC e l’Oratorio della Provvidenza di Castelnuovo Rangone. La seconda sezione della mostra sarà inaugurata il 23 ottobre alle ore 16.00 presso la Galleria d’Arte Contemporanea di Palazzo Ducale a Pavullo nel Frignano. La terza sezione della mostra sarà inaugurata il 30 ottobre alle ore 16.00 presso la Chiesa di San Giacomo a Castelfranco Emilia. La quarta sezione della mostra sarà inaugurata il 6 novembre alle ore 15.00 nella Sala espositiva dell’ex biblioteca nel borgo medievale di Savignano sul Panaro. La quinta sezione della mostra sarà inaugurata il 13 novembre alle ore 16.00 nell’Ex Chiesa di Santa Maria degli Angeli a Spilamberto. La sesta sezione della mostra sarà inaugurata il 20 novembre presso la Rocca di Vignola. (gci)

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *