La cultura degenerata a matrigna dei popoli

La cultura degenerata a matrigna dei popoli

Di Franco Luceri

Aver messo la scienza, cioè il motore del progresso, della emancipazione e della giustizia dei popoli, al servizio del vampiresco mondo degli sfruttatori, speculatori e strozzini privati, ha sabotato la funzione pubblica liberatrice e pacificatrice della cultura.


E declassandola a volano di ingiustizia e sopraffazione, (assassine di salari, profitti e tributi onesti) ha finito per mettere in difficoltà persino le primissime potenze mondiali, che ormai reggono alla competizione selvaggia scientifica, tecnologica e finanziaria, solo sfruttando e scippando popoli e nazioni deboli, da “generose” esportatrici di democrazia a cannonate.


Insomma, la cultura che avrebbe dovuto continuare ad essere la mamma di tutti, che aiuta i ricchi ad arricchire e i poveri a non morire, è degenerata in feroce matrigna.
Sfrutta e uccide i poveri, affama e deruba da schifo la classe media, per garantire arricchimento illimitato a qualche diecina di Paperoni mondiali trilionari, che ripagano i sacerdoti della cultura, svenduti al migliore offerente, grazie ai quali possono esercitare il loro strapotere scientifico, tecnologico e finanziario su governi e governanti ridotti a impotenti marionette.


Franco Luceri

Redazione Radici

pH Giovanni Franco

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *