Vaccino:obbligo per fermare ricoveri

Vaccino:obbligo per fermare ricoveri

Chiedo a gran voce che la vaccinazione diventi obbligatoria, per un motivo di sanità pubblica, per mitigare quello che avverrà nelle prossime settimane, cioè un aumento dei ricoveri dei non vaccinati”. Lo afferma Sergio Abrignani, immunologo e componente del Comitato tecnico-scientifico, in una intervista a La Stampa.

Il Green Pass non basta?

È un ottimo strumento e sta funzionando, credo sarà ancora più efficace quando inizierà a fare più freddo e molte attività all’aperto non saranno più possibili. Molti esitanti si convinceranno, alcuni contrari al vaccino cambieranno idea. Ma ci sarà sempre una quota significativa di no vax, animati da certezze paranoidi, e quelli non li smuovi, se non imponendo per legge la vaccinazione”.  Tra i circa 3 milioni e mezzo di non vaccinati tra gli over 50 sostiene quindi che “una parte finirà inevitabilmente in ospedale, in terapia intensiva, lo stiamo vedendo: i nuovi ricoverati sono solo quasi loro”. “A fine settembre – prosegue – avremo raggiunto l’80% di copertura della popolazione vaccinabile, ma avremo ancora circa 10 milioni di over 12 non vaccinati, non sarà piacevole”.

È un rischio calcolato la deroga al rispetto del metro di distanziamento a scuola, nelle classi dove non c’è abbastanza spazio?

“E’ un punto di caduta, frutto di una mediazione politica, per evitare di far tornare moltissimi studenti alla didattica a distanza. Il metro di distanziamento resta un caposaldo della lotta al virus, quando proprio non posso mantenerlo, vorrà dire che mi proteggerò solo con la mascherina”.9Colonne

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.