Il Papa sta bene e tra una settimana sarà dimesso

Il Papa sta bene e tra una settimana sarà dimesso

“Sua Santità Papa Francesco è in buone condizioni generali, vigile e in respiro spontaneo. L’intervento chirurgico per la stenosi diverticolare effettuato nella serata del 4 luglio ha comportato una emicolectomia sinistra ed ha avuto una durata di circa 3 ore. Si prevede una degenza di circa 7 giorni salvo complicazioni”.

Chi sostituisce il Papa quando sta male?

La questione riguarda esclusivamente il ruolo del Papa come vertice dello Stato Vaticano, e non certo quello del Papa vicario di Cristo. L’impedimento per malattia, a riguardo, è regolato da norme per cui il cardinale camerlengo quando il Papa è in viaggio o assente, amministra i beni temporali 

L’Ospedale Gemelli, il policlinico dei papi

Non si tratta solo degli 11 ricoveri di Giovanni Paolo II, che ne hanno scandito il pontificato, ma di un rapporto che ha fatto con il tempo e nella stessa intuizione originaria una vera e propria estensione del Vaticano

.Notte tranquilla per Papa Francesco dopo l’operazione al Gemelli

Il Pontefice ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale. La nottata è apparentemente filata via tranquilla. Le finestre della sezione del decimo piano dell’ospedale che ospita Francesco sono rimaste chiuse per tutta la notte. In uno dei parcheggi dell’ospedale romano, fotografi e cameramen, insieme ai giornalisti, hanno puntato lo sguardo verso le finestre per cogliere qualche segnale. Ma tutto è rimasto avvolto nel silenzio 

Il Papa operato al Gemelli, in corso un intervento chirurgico programmato

Il professor Sergio Alfieri sta eseguendo l’operazione per una stenosi diverticolare sintomatica al colon. Il bollettino medico atteso dopo le 22. Francesco è arrivato in ospedale senza scorta, accompagnato dall’autista e da uno stretto collaboratore. All’Angelus aveva annunciato il viaggio pastorale a settembre in Ungheria e Slovacchia. Mattarella: “Affettuoso pensiero da tutti gli italiani”Agi

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.