Con l’ICFF riparte l’estate del cinema in Canada

Con l’ICFF riparte l’estate del cinema in Canada

L’Italian Contemporary Film Festival, presentato da Lavazza, ha annunciato la decima edizione del festival, organizzato in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Ottawa, il Consolato Generale d’Italia a Toronto, il Consolato Generale d’Italia a Montreal e gli Istituti Italiani di Cultura in Canada.


Il festival avrà luogo dal 27 giugno e per tutto il mese di luglio a Toronto e nelle altre principali città canadesi e vedrà la presentazione di titoli in anteprima internazionale nell’ambito di un programma italiano che include generi e film per tutti. La selezione ufficiale dell’ICFF presenterà 45 titoli tra film, documentari e cortometraggi, con un programma che utilizza la formula drive-in e proiezioni all’aperto nelle città di Toronto, Vaughan and Montreal.

L’iniziativa include anche un’accurata selezione disponibile in tutto il territorio canadese sulla piattaforma online del festival, in partnership con il Toronto International Film Festival.
“Il Festival del Cinema Italiano Contemporaneo di Toronto (ICFF) costituisce da 10 anni un appuntamento di rilievo tra gli appassionati di Cinema e della cultura italiana, che possono così fruire di un ventaglio di opere recenti della pluripremiata tradizione cinematografica italiana”, ha detto l’ambasciatore designato in Canada, Andrea Ferrari.

“L’Ambasciata d’Italia, nel suo mandato di promozione della cultura e lingua italiana, partecipa a tale manifestazione con l’auspico che, dopo lunghi mesi di pandemia, la possibilità di condividere le emozioni e le riflessioni che ci ispira la settima arte, per quest’anno ancora nella formula “drive in”, sia in grado di avvicinarci e di farci ritrovare quel senso di comunità che è un tratto caratteristico degli Italiani e dei canadesi”.


“Ricorderemo quest’anno come un anno drammatico per i gravi lutti che ci hanno colpito duramente a seguito della pandemia”, le parole di Cristiano de Florentiis, co-fondatore e direttore artistico dell’ICFF. “Ma un altro effetto nefasto è stata la mancanza di relazioni, la carenza dei legami e della socialità. Per questo la missione del festival di quest’anno è proprio quella di permettere di riattivare a pieno il senso di comunità, creando eventi in cui sarà possibile condividere nuovamente le emozioni tutti assieme”.


La decima edizione del festival avrà inizio sabato 19 giugno con l’ultimo film targato Disney e Pixar, diretto dal regista, candidato all’Oscar per “La Luna”, Enrico Casarosa. La proiezione sarà accompagnata da una cena esclusiva a tema “Luca“ preparata da Eataly che guiderà il pubblico in un viaggio affascinante attraverso i sapori caratteristici della terra ligure dove è ambientato il film. Per celebrare questo grande evento, il festival accoglierà in diretta da Los Angeles e San Francisco Enrico Casarosa e l’italo-canadese Deanna Marsigliese, direttore artistico dell’animazione.

Parte dei ricavati dei biglietti della serata verranno donati a Canada Food Bank, l’organizzazione di beneficenza dedicata ad aiutare tutti i cittadini canadesi in difficoltà in seguito all’insicurezza causata dall’emergenza sanitaria.


La selezione ufficiale del festival include l’ultimo film di Gabriele Muccino “Gli anni più belli”, pluri-premiato ai David di Donatello e vincitore di otto Nastri D’argento nel 2020, e il vincitore del David di Donatello del 2021 nella categoria di Migliore Regia Emergente “Sul più bello” di Alice Filippi, insieme a molte altre anteprime internazionali.


In anteprima nord-americana, “Gli anni più belli” di Muccino è un brillante remake di “C’eravamo tanto amati” di Ettore Scola (1974) e racconta la storia di quattro amici, Giulio, Gemma, Paolo e Riccardo, a partire dalla loro infanzia, serena e spensierata, fino ai difficili e complessi giorni dell’età adulta.

La storia si focalizza sul tema dell’amicizia e dell’amore, lasciando ampio spazio a riflessioni sui cambiamenti avvenuti in Italia nel corso degli ultimi 40 anni. Gli anni più belli ha ottenuto ben 12 candidature per i David di Donatello e per i Nastri d’Argento 2020.


“Sul più bello” di Filippi, in anteprima internazionale, è la storia di Marta, una ragazza di 19 anni di non particolare avvenenza, rimasta senza genitori durante l’infanzia, affetta da una malattia inguaribile e letale. Nonostante tutto, Marta non si perde d’animo e si butta sulla scena sentimentale, partecipando, sotto minaccia degli amici, ad una festa dove ha un colpo di fulmine per il bell’Arturo.


Il film “Made in Italy” di James D’Arcy, una coproduzione italo-britannica, racconta la storia di un’artista londinese e di suo figlio, che si è allontanato da lui; padre e figlio intraprendono un viaggio, che servirà a ricucire la loro relazione, mentre lavorano alla riparazione di una vecchia casa in Italia.


Anteprima nord-americana per il film di Pupi Avati “Lei mi parla ancora”. La pellicola segue la storia di Giuseppe, un anziano farmacista, che dopo essere rimasto vedovo, ricorda e racconta con nostalgia e gentilezza la sua storia d’amore con la moglie. La figlia di Giuseppe, una nota editrice, decide di assumere uno scrittore affinché scriva un romanzo sulla vita dei genitori basandosi sui ricordi del padre. Renato Pozzetto ha vinto il Nastro d’Argento per la sua straordinaria interpretazione.


Ancora tre di anteprime nord-americane.
“Lasciami andare” di Stefano Mordini è un dramma straordinariamente intenso, che narra la struggente storia di Marco, futuro padre che, dopo la perdita del primogenito con l’ex moglie, è pronto a ripartire da zero.

Un giorno però, Marco viene contatto da una donna misteriosa che comincia a svelare una serie di enigmi e legami con il passato, mettendo in discussione il futuro della coppia. Il film è ambientato in un’affascinante e poco conosciuta Venezia.


Il film “Governance – Il Prezzo del Potere” di Michael Zampino segue la storia di Renzo Petrucci, direttore generale di un gruppo petrolifero, costretto a lasciare il lavoro dopo pesanti accuse di corruzione.

Convinto che la giovane collega che ha preso il suo posto alla direzione lo abbia tradito, Renzo prepara la sua vendetta; tuttavia la situazione gli sfuggirà presto di mano.


Infine “EST – Dittatura last minute” di Antonio Pisu è ambientato all’indomani della caduta del muro di Berlino e segue la storia di tre ragazzi che decidono di lasciare la loro città natale e fare un viaggio alla ricerca di avventure altrove. Mentre viaggiano attraverso l’Europa orientale, si imbattono in un uomo fuggito dalla Romania il quale lascia a loro in custodia una valigia misteriosa che cambierà il corso del loro viaggio. Il film è basato su di una storia vera.
Il festival sarà in grado presenterà una selezione speciale di film nei nuovi cinema all’aperto all’Ontario Place a Toronto in tutta sicurezza grazie anche alla partnership con le compagnie Juiceworks Exhibits and Predictmedix Inc. che provvederanno ad installare stazioni di prevenzione per il COVID-19. Questa soluzione utilizzerà una tecnologia di screening non invasiva e senza contatto per valutare rapidamente i membri del pubblico per possibili sintomi di COVID-19 quali febbre, tosse o congestione, prima di entrare all’Ontario Place.


Per festeggiare il decimo anniversario e rievocare i successi e le proiezioni eccezionali del passato, il Festival ripresenterà i vincitori del premio del pubblico nelle passate edizioni, sia nel Drive In e negli eventi all’aperto, che sulla piattaforma online a livello nazionale. Tra i ritorni dei titoli che hanno trionfato, il festival è orgoglioso di presentare i seguenti titoli, film che sono diventati vere e proprie icone del cinema italiano più recente: La Kriptonite nella borsa; Noi e la Giulia; In Guerra per Amore; Tulipani: Love, Honour and a Bicycle; ed Aspromonte: La terra degli ultimi.


Il festival sarà presente anche nelle città di Vaughan e Montreal con una serie di proiezioni in formato drive-in e cinema all’aperto. L’ICFF avrà luogo a Vaughan presso la rinomata Galleria d’arte McMichael, mentre l’ICFF di Montreal si terrà nel cuore del quartiere italiano della città, Petite Italie, per il tutto pubblico del Québec.


Il festival presenterà la selezione ufficiale di cortometraggi che parteciperanno alla decima edizione, disponibile in tutto il Canada grazie alla sua piattaforma digitale. Tra i corti partecipanti ci sono nuovi registi di talento, candidati al David of Donatello di questa edizione: Il gioco, L’oro di famiglia e Gas Station. Ritornano sulla piattaforma anche i vincitori delle edizione passate.


La decima edizione del festival presenterà anche l’evento speciale ICFF Architettura & Design, presentato da Great Gulf, che quest’anno avrà luogo in due differenti situazioni. Il primo evento di questa iniziativa renderà omaggio al più grande artista della storia italiana, Michelangelo Buonarroti, con la visione de Il Peccato di Andrei Konchalovsky. Il film, basato sulla vita del grande scultore, è incentrato sulle difficoltà di Michelangelo dopo il completamento del suo lavoro più conosciuto e apprezzato, gli affreschi della Cappella Sistina. Questo evento speciale includerà un dibattitto sulla figura di Michelangelo e sull’influenza che le sue opere hanno avuto sull’arte mondiale.


Il secondo evento dedicato ad Architettura & DesIgn si incentrerà sul tema dell’acqua attraverso la visione del film Homus Urbanus Venetianus, diretto da Ila Bêka & Louise Lemoine. A seguire ci sarà un dibattito sull’architettura moderna sull’acqua, e le difficoltà, i rischi e le nuove idee che vengono da Venezia e da Toronto, al quale parteciperanno architetti e designer di calibro mondiale, insieme a rappresentanti di prestigiose associazioni, quali il Teatro del Mondo di Aldo Rossi.


L’evento ICFF Campioni, dedicato al mondo dello sport italiano, ritorna per questa grande edizione del festival celebrando una tra le attività italiane più popolari in tutto il mondo, il ciclismo. L’evento presenterà il film Il caso Pantani sulla gloriosa ed allo stesso tempo devastante storia del famoso ciclista italiano Marco Pantani.


ICFF Moda dedica quest’edizione alla cosmetica italiana grazie al sostegno di Cosmetica Italia e dell’Italian Trade Commission. L’evento includerà la proiezione di cortometraggi sulla moda italiana e sulle marche del make-up italiano più famose nel mondo, seguite da una serie di dibattitti sulle nuove tendenze. Grazie alla partecipazione di ospiti speciali, esperti ed influncer del settore, ICFF Moda presenterà un’analisi approfondita di come i brand italiani stanno plasmando l’industria cosmetica mondiale.


Quest’anno ICFF Letteratura, l’evento che onora il grande contributo di poeti e romanzieri italiani nella letteratura mondiale, celebra uno tra i più grandi e controversi scrittori, poeti, e drammaturghi italiani, Gabriele D’annunzio, con la proiezione del film Il cattivo Poeta. L’evento sarà incentrato sull’autore simbolo del decadentismo italiano ed esplorerà come il suo straordinario lavoro abbia avuto un impatto non solo sulla letteratura, ma abbia anche lasciato un’innegabile impronta nel cinema moderno. In occasione delle celebrazione per il centenario dantesco, il Festival presenterà anche il capolavoro del cinema muto italiano, Inferno del 1911, con un accompagnamento musicale dal vivo.


In seguito alle scuse del primo ministro canadese Justin Trudeau ai tutti gli italo-canadesi internati durante la seconda guerra mondiale, l’ICFF, in collaborazione con la CIBPA, proietterà Piazza Petewawa di Rino Noto. Il film ripercorre la storia di questo tragico evento fino alle scuse di diversi primi ministri alla comunità italiana. La visione di questo breve documentario è accompagnata dalla proiezione di Bond of Strangers, un altro evento speciale che comprende stimolanti dibattiti e presentazioni.


ICFF Monthly Program, il programma mensile del Festival che quest’anno ha luogo online sulla piattaforma del Toronto International Film Festival, continua ad offrire ogni mese film italiani tra i più acclamati dal pubblico, insieme a contenuti speciali e interviste con i protagonisti. Il programma continuerà fino alla fine di settembre con nuovi entusiasmanti titoli per tutta la famiglia. Tra i film presentati ci sono: Il Primo Natale di Ficarra e Picone, 7 ore per farti innamorare di Giampaolo Morelli, Cosa sarà di Francesco Bruni, La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu, e La seconda patria di Paolo Quaregna.


L’ICFF promuove la valorizzazione, l’apprezzamento e l’orgoglio per il retaggio culturale italiano in Canada – sempre in continua evoluzione – presentandolo in tutto il Paese. Inaugurato nel 2012 come festival del cinema senza fini di lucro, l’ICFF è diventata una tra le manifestazioni cinematografiche italiane più importanti al mondo.


Sin dalla sua prima edizione, l’ICFF ha presentato un ampio e variegato programma, proiettando centinaia di film, documentari e corti da più 30 Paesi nel corso delle sue sempre più ricche edizioni. Ogni anno attrae un vasto pubblico che ha oramai superato le trentamila presenze nelle città di Toronto, Vaughan, Hamilton, Montreal, Québec City, Vancouver ed Ottawa dove hanno luogo le proiezioni, gli incontri con l’industria cinematografica e gli eventi sociali.


L’ICFF è orgogliosamente canadese e presenta una selezione di film che, pur incentrati sull’Italia e l’italianità, illustrano temi di valenza e interesse internazionale, articolati e complessi, affrontati con prospettive polivalenti, che coinvolgono sia la comunità italiana che quella internazionale.


In qualità di Presenting Sponsor dell’ICFF, Lavazza si impegna a sostenere il festival e l’arte del cinema, sostenendo il business e le energie imprenditoriali in Canada e offrendo ai clienti del festival l’opportunità di accedere alle storie più affascinanti attraverso il cinema. Il Festival è promosso del Ministero degli Affari Esteri and della Cooperazione Internazionale. Leading partner sono l’Ambasciata d’Italia in Ottawa, i Consolati Generali d’Italia a Toronto, Montreal e Vancouver, gli Istituti Italiani di Cultura di Toronto e Montreal, l’ICE – Italian Trade Agency e ANICA.


I partner principali dell’ICFF sono: TIFF, Musée des Beaux-Arts Montreal, SIRT, Cineplex Cinemas, Take 5 Production, George Brown, and Cinémathèque QC. Gli sponsor principali dell’ICFF sono: Cityzen Dominus, NY Dock, Castlepoint Numa, Empire Communities, Rio Mare, Great Gulf, Liuna e Rogers Communications. Premiere Sponsor sono: Christie Digital, Campari, Eataly, Pizza Nova, Luxe Rentals, Barilla, Cecconi Simone. I media partner: RAI Italia, CHIN Radio/TV and OMNI Television.


L’ICFF è finanziato dal governo federale del Canada e dal governo provinciale dell’Ontario e da Ontario Creates, Telefilm Canada e Ontario Creates. (aise)

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *